Il cadavere di un clochard ritrovato sui binari a Ottaviano. Fermati quattro stranieri

260

carabinieriÉ un clochard l’uomo trovato morto lungo i binari dismessi della ferrovia ad Ottaviano. Le ferite alla testa e i diversi lividi che ha sul corpo fanno prevalere l’ipotesi dell’omicidio. Diversi residenti della zona lo conoscevano di vista; l’uomo viveva infatti nella zona. Forse non è morto lì dove è stato ritrovato ma è stato trasportato successivamente; si ipotizza anche una lite tra clochard. Il cadavere di un ucraino è stato rinvenuto in via Lavinaio, lungo la tratta ferroviaria dismessa tra Ottaviano e San Giuseppe Vesuviano. Il cadavere presenta vistose ferite al capo. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Torre Annunziata che sono intervenuti sul posto per i rilievi del caso. Ad avvistare il corpo senza vita è stato un passante che ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine. Il cadavere, rinvenuto in un lago di sangue, presenta numerose e profonde ferite alla testa, probabilmente colpito da bastonate o comunque da un altro oggetto contundente. Il sospetto è dunque che sia stato assassinato e proprio seguendo questa pista i carabinieri hanno già fermato quattro stranieri senza fissa dimora che stanno ascoltando in caserma.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta