Ripensamenti, patti e promesse e Volla approva il Bilancio. Guadagno è salvo

235

volla (3)Volla ha il suo bilancio di previsione, si fa per dire “previsione”, ma questa è una malattia che ha colpito fin troppi comuni. Ma comunque Guadagno è salvo e addirittura con un giorno di anticipo.

Il consiglio comunale di ieri sera ha visto qualche cambiamento di opinione, qualche ripensamento e alla fine sono stati nove i consiglieri che hanno approvato il documento finanziario vollese. Una maggioranza risicata ma sufficiente a far sì che l’esperienza di centrosinistra possa continuare con Angelo Guadagno al timone.

A spaccarsi sul voto questa volta e stato il gruppo dei cosiddetti “traditori” che da quattro sono diventati due per defezioni ed accordi. Il gruppo degli indipendenti che avevano fatto mancare il voto al bilancio si è contraddistinto proprio per essere composto da persone “indipendenti”. Tanto indipendenti da scegliere ognuno secondo la propria visione della politica, secondo i propri obiettivi, secondo le proprie ambizioni.

Petrone e Montanino hanno riconfermato la propria linea di opposizione alle scelte della maggioranza, mentre a cambiare idea è stata la consigliera Buonocore che ha trovato manforte nel neo arrivo in consiglio il surrogato Raciti che, nel sostituire il dimissionario Ivan Aprea, si è anche messo contro le direttive della civica che lo ha espresso, pur di restare anch’egli un pochino in consiglio.

Le promesse sono state fatte, il lavoro di ricostruzione di una maggioranza andata ramengo è ancora tutto da fare. Il sindaco Guadagno ha assicurato che la giunta sarà ufficialmente azzerata in mattinata. Poi bisognerà rifarla. E bisognerà rifarla con una redistribuzione delle deleghe. E lì cominceranno i dolori.

Quanto durerà questa nuova fase Guadagno? Staremo a vedere; nelle prossime settimane si capirà che margine di comprensione o incomprensione si instillerà tra sindaco e questuanti. Quali saranno gli assessori, magari ancora gli stessi per i gruppi forti come il Pd, più la Buonocore? Soluzione possibile, ma non scontata.

Per il momento il Bilancio è stato approvato, le critiche dalle opposizioni sono fioccate ed il sindaco si è impegnato a dare una svolta. Tutto sommato non è cambiato poi tanto nella politica vollese: una gran confusione ancora più confusa. Chi sperava nella caduta di Guadagno resta deluso, chi invece lo ha appoggiato e lo appoggia spera solo che qualcosa cambi e presto.

volla (5)Chissà se tutti si sono accorti di quanto successo stasera in aula. Sembra proprio che non tutti fossero attenti, anzi, svegli come si evince dalle foto.

 Angela Del Gaudio

Lascia una risposta