Circum, stazione Pompe-Scavi off-limits per i disabili

401

Circumvesuviana_Pompei_ScaviLa stazione di Pompei Scavi-Villa dei Misteri della ferroviaria Circumvesuviana si trova a soli 20 metri dall’ingresso del sito archeologico. Ma per i disabili e’ distante anni luce. La stazione, infatti, non e’ attrezzata per accogliere turisti e visitatori con difficolta’ motorie provenienti da Sorrento o diretti a Napoli. “Chi arriva qui a Pompei in carrozzella, una volta sceso dal treno, come fa?”, chiediamo al capostazione.

Salvatore Magliacane allarga le braccia: “Qui transitano ogni giorno migliaia di turisti. Questa e’ una stazione frequentatissima, piu’ di quella di Sorrento. Cosa vuole che le dica… Ogni giorno facciamo figuracce internazionali”. “Come puo’ essere possibile… Siamo nel 2014 e la fermata di Pompei Scavi e’ ancora piena zeppa di gradini, di scale”. “Abbiamo chiesto da tempo un ascensore, un montascale – continua con tono rassegnato il capostazione -. Dicono che il problema sia di difficile soluzione”.

“Non abbiamo letto avvisi. Le informazioni per chi si mette in viaggio ci sembrano davvero scarse”. “Purtroppo e’ cosi’. Di recente e’ stato stampato un volantino ma non basta. Ci sono turisti che scendono dal treno e vanno avanti ed indietro lungo la banchina, sicuri di trovare uno scivolo, un ascensore. Quando si accorgono che ci sono solo scale restano increduli. Certo, non diamo una bella immagine”. “Come si rimedia?”.

“I turisti disabili vengono invitati a servirsi della stazione di Torre Annunziata”, che dista un paio di chilometri. “Ma non ci sono taxi, non c’e’ una navetta di collegamento. Niente di niente.

C’e’ solo da vergognarsi”. La stazione di Pompei Scavi della Circumvesuviana e’ dotata di uno scivolo per disabili che, pero’, permette di raggiungere solo la banchina sul primo binario, dove fermano i treni provenienti da Napoli e diretti a Sorrento. Per chi arriva da Sorrento e per chi vuole partire per raggiungere gli scavi di Oplonti, di Ercolano, la citta’ di Napoli, non c’e’ altra soluzione: farsi sollevare di peso dall’accompagnatore o da qualche viaggiatore di buona volonta’ e dalle braccia robuste.

Lascia una risposta