Rinviato a giudizio l’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio

340

claudio d'alessio

Abuso d’ufficio e concussione: rinviato a giudizio l’ex sindaco di Pompei Claudio D’Alessio. Le accuse sono state contestate all’ex primo cittadino dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata.

Rinviato a giudizio anche il comandante della polizia municipale Gaetano Petrocelli per il solo reato di abuso d’ufficio.

La prima udienza del processo è stata fissata per il prossimo 21 gennaio davanti alla prima sezione penale del tribunale oplontino.

Il caso è quello del presunto tentativo di estorsione da parte di un pubblico ufficiale (la concussione, appunto) all’imprenditore Natale Russo, titolare del “Parking Plinio”, ditta incaricata della rimozione forzata a Pompei.

In base alla ricostruzione dei pubblici ministeri Rossella Annunziata e Mariangela Magariello a conclusione di indagini durate circa un anno, il denaro avrebbe rappresentato un “contributo per il partito di appartenenza”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano