Gragnano:”Lavoro, sviluppo e diritti per il rinnovamento del territorio”

lange marinaro capone danieleSi è tenuto presso l’Hotel Parco di Gragnano, l’incontro organizzato dall’Associazione Culturale “Merqurio” sul tema “Lavoro, sviluppo e diritti per il rinnovamento del territorio”. All’evento, organizzato dal giovane membro dell’associazione Antonio Marinaro, hanno preso parte i relatori Roberta Capone, vicepresidente Iusy, Gianluca Daniele, Segretario Cgil Napoli, e Toti Lange, Presidente dell’Associazione Merqurio e vicepresidente PD provinciale.

I lavori sono stati introdotti dai saluti del sindaco di Gragnano, Paolo Cimmino, che ha “accolto” ufficialmente nella città della pasta “un’associazione che aiuta ad aprire ed ampliare il dibattito politico, trattando temi importanti”.

“Le possibilità di sviluppo del territorio – ha detto Antonio Marinaro – sono oramai compromesse da anni a causa di una serie di vincoli  nati con il nobile intento di preservare l’esistente, ma che con il trascorrere degli anni risulta essere non più adatto e non risponde alle esigenze della popolazione. A Gragnano penso, ad esempio, alla discussa riperimetrazione della zona rossa che di fatto comporta non pochi problemi alla cittadinanza”.

Roberta Capone, dei Giovani Socialisti, si è focalizzata sul tema degli under 30: “Vale la pena crescere qui? Conviene credere in questo territorio? Purtroppo queste sono problematiche simili ovunque tra i giovani del nostro territorio. E la Regione Campania non fa niente per aiutarli, anzi: con Garanzia Giovani, la Giunta ha sprecato fondi europei non usando bene i 191 milioni di euro che sarebbero serviti per favorire il lavoro degli under30. In 33mila si sono iscritti al programma regionale, ma la Regione non ha fatto nulla”.

“In territori come questo – ha aggiunto Gianluca Daniele – la buona politica per il rilancio potrebbe passare attraverso la Legge di Stabilità, unico strumento che potrà garantire la crescita. E qui a Gragnano immagino incentivi per il turismo e l’industria della pasta, in modo da valorizzare veramente il territorio e le sue vocazioni, con un’idea forte di investimenti pubblici, intesi come sostegni alla produzione e non come assunzioni in Comune”.

“Basterebbe pensare come area dei Monti Lattari e non come singoli Comuni – è stato l’ultimo intervento ufficiale, quello di Toti Lange – per puntare ad un rapporto sinergico in grado di rilanciare realmente un territorio ricco come questo. Mi riferisco, ad esempio, ai fondi europei che adesso, come Città Metropolitana, Napoli dovrà imparare ad attirare. Su lavoro, diritti e territorio nascono tutte le battaglie dell’associazione Merqurio, sempre pronta ad animare il dibattito e il confronto, ora anche nell’area dei Lattari”.

Tra i commenti degli intervenuti c’è anche quello di Giovanni Tuberosa, rappresentante della Cgil di Castellammare di Stabia e insegnante all’istituto Alberghiero di Agerola: “L’80% dei miei studenti trova occupazione nel primo anno dopo il diploma, ma purtroppo quasi tutti quei giovani sono costretti a lavorare al nord Italia oppure all’estero. Invece, bacini come questo in cui sorgono le Terme di Stabia, potrebbero garantire futuro e lavoro nell’indotto”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteGragnano: “Lavoro, sviluppo e diritti per il rinnovamento del territorio”
SuccessivoIl sindaco Uliano: “vogliamo portare avanti un nuovo modo di fare politica”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.