Annone: “Questa sinistra ha distrutto Volla ed ucciso la Dignità”

384

annone“Quest’Amministrazione sta calpestando ogni valore riconosciuto dal vivere civile e collaborativo,  calpestando i sentimenti che dovrebbero rappresentarli, calpestando soprattutto la  propria dignità, mettendola da parte ogni qual volta che deve ottenere un proprio scopo”. È questo un passaggio delle dichiarazioni in consiglio comunale di Giuseppe Annone, neoeletto componente del direttivo provinciale di Fratelli d’Italia – An.

Annone, come sempre, è tra i più prodighi nel criticare duramente l’amministrazione vollese guidata dal primo cittadino Angelo Guadagno, ed è anche tra i più prolifici in quanto a rapporti con i media con continue note e dichiarazioni sempre condite da quel pizzico di fulmicotone sufficiente spesso a far scoppiare le inevitabili polemiche.

“Negli ultimi tempi mi risuona nella testa la parola Dignità, forse questo sentimento è stato un po’ calpestato, messo da parte, da alcuni esponenti politici”. Questo l’incipit dell’intervento consiliare di Annone con il quale abbiamo ancora una volta parlato.

«Questa amministrazione è ormai diventata una “accozzaglia” monocolore sotto le insegne del Pd. Spaccature, ricatti e ricompattamenti, questo quanto ci è dato assistere di questi tempi nella politica di Volla. Un valzer di liti, un eterno braccio di ferro, una infinita insicurezza politica tutta interna ai renziani. Le coalizioni, quelle vere, solide e concrete non vanno avanti a botta di ricattucci e ricatti anche un po’ più grossi. Come ho già dichiarato, l’amministrazione Guadagno è ormai senza dignità e la Dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli. E allora basta con questo accanimento terapeutico. Questa amministrazione è già da tempo senza vita, solo che non se n’è ancora accorta».

Agostino Navarro
L’assessore Navarro

Le critiche del consigliere Annone, come sempre, non fanno sconti alla politica locale e tantomeno a questa nuova giunta, “Guadagno bis”, varata da qualche settimana. Ma ce n’è anche per qualche neo assessore.

«Il caro assessore Agostino Navarro appena reinsediatosi, scippando, questa volta, la delega ai Lavori Pubblici, ha annunciato “al Mondo” di aver completato l’ormai famosissimo Collettore De Carolis. Peccato che si dimenticato di aggiungere quanto lavoro è costato quell’intervento a quanti lo hanno preceduto, me compreso.

E’ facile dire “ho fatto, ho fatto”, ma, a proposito: che fine ha fatto l’isola ecologica? Lo conosce il progetto dell’isola ecologica l’assessore Navarro?

Quel progetto era tutt’altro da quel poco che si stava realizzando prima che venisse del tutto dimenticato ed insabbiato».

L’ultima stoccata Annone la riserva a Sel, ai cui esponenti locali ha voluto ricordare che i loro voti hanno eletto l’attuale sindaco essendo loro stessi parte integrante della maggioranza Guadagno sino alla defenestrazione dell’assessore Festa. «Vorrei ricordare a quanti hanno organizzato l’ultimo incontro di Sel con la città di correggere il titolo della manifestazione che parlava di alternativa e di opposizione. Proprio a quest’ultima annunciano di appartenere, ma anche in questo caso dimenticano la loro organicità a quella che già in campagna elettorale appariva chiaramente una “accozzaglia” di diversità troppo lontane, unitesi solo per formare un cartello e successivamente di togliere Dignità alla politica e alla nostra città».

Ma Annone quale politica sta facendo ora sul territorio?

«Questa sinistra per tre anni ha distrutto Volla. Ha distrutto la macchina comunale che è il volano per l’ottimizzazione della vita amministrativa di un comune ed esalta il lavoro della politica, ma non finisce qui. Sono stati capace di chiudere tutto. Dal campo sportivo, mai assegnato ed ora del tutto dimenticato, alle villette comunali per continuare con il mercato ortofrutticolo. La manutenzione essenziale è del tutto inesistente; i bambini disabili non possono andare a scuola con gli stessi diritti di tutti gli altri perché non hanno la giusta assistenza.

Essendo assolutamente alternativi a questo modo di intendere la politica e la gestione della cosa pubblica, stiamo lavorando per il futuro. Proprio in questo senso ho il piacere di annunciare ufficialmente la nascita a Volla il gruppo giovanile di Fratelli d’Italia-An. Un gruppo di ragazzi che credono nella possibilità, come lo continua a credere io stesso, che la “buona politica”, quella al servizio dei cittadini, può essere perseguita e attraverso essa si possa raggiungere qualsiasi obiettivo di crescita e di buon governo».

Gennaro Cirillo

Lascia una risposta