“Ho detto tutto a letto”, il nuovo lavoro discografico di Acronimo Costanzo

0
152

Acronimo CostanzoAl giorno d’oggi, se pensiamo ad una canzone che parla d’amore e sentimenti, saranno sicuramente tanti i brani che fanno capolino nella nostra mente e nei nostri ricordi. Artisti immortali, italiani e stranieri, generi disparati che vanno dalla musica dance a quella lirica, dal pop al rock, dal soul ai suoni della tradizione popolare…insomma, tutti si sono confrontati con la tematica amorosa tra improponibili tormentoni e pezzi che sono divenuti vere e proprie pietre miliari.
Cantare d’amore può sembrare scontato, facile, ma sarebbe altrettanto scontato o banale cantare di una relazione tra due uomini o due donne? Forse no, ed a prova di ciò ci sono i numeri che possono confermarlo.
Se io stesso penso ad una canzone destinata all’ascolto che si rifaccia chiaramente all’amore gay, mi vengono subito in mente un paio di pezzi legati ai Festival di Sanremo degli ultimi 10 anni… poi buio totale.

Di omosessualità tratta il nuovo pezzo di Acronimo Costanzo, cantautore napoletano ma lucchese di adozione. Uscito alcuni giorni fa col suo nuovo singolo ‘Ho detto tutto a letto’, che è anche il titolo del nuovo album già sul mercato e che segue il suo precedente successo radiofonico ‘Fatti Mandare’, l’artista nostrano affronta il delicato tema del coming out, infatti nel pezzo il protagonista dichiara alla propria donna di amare un altro uomo.
Quasi sulla scia del brano di Federico Salvatore, che con la sua ‘Sulla Porta’ raccontava nel 1996 la drammaticità di un figlio che dichiara la propria omosessualità alla madre, Acronimo Costanzo racconta in modo originale ed inedito la storia di un coming out in un’atmosfera a metà tra rhythm and blues e colori tipici del cantautorato nostrano.
Distribuito da Believe Digital Italia e pubblicato su 250 digital store dall’etichetta napoletana Suono Libero Music, ‘Ho detto tutto a letto’ di Acronimo Costanzo è già disponibile da fine Novembre.

Oltre tabù e tematiche che possono risultare ancora oggi un po’ scottanti, Acronimo Costanzo si rivela sicuramente un’originale scoperta…
Un ascolto vale certamente la pena.

Raffale Cirillo