Scambio politico-mafioso a Pagani: colpo al clan Fezza-Petrosino-D’Auria

317

diaBlitz della Dia e dei carabinieri di Salerno contro il clan Fezza-Petrosino D’Auria che, secondo gli inquirenti, imponeva il proprio controllo su diverse attività produttive e di erogazione di pubblico servizio nell’agro paganese.

Complessivamente sono stati eseguiti otto provvedimenti cautelari nei confronti di altrettante persone (due in carcere, tre ai domiciliari e tre con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, residenti a Pagani, San Valentino Torio e San Marzano sul Sarno, nel Salernitano).

Gli otto destinatari delle misure cautelari sono accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, concorso esterno nella stessa anche finalizzato allo scambio elettorale politico-mafioso, concorrenza illecita mediante minacce e violenze, estorsione pluriaggravata e riciclaggio aggravato mediante reimpiego in attività economiche dei proventi delittuosi.

L’indagine, condotta dalla Sezione Operativa della Dia di Salerno con il Nucleo Investigativo Carabinieri di Salerno e il Reparto Territoriale Carabinieri di Nocera Inferiore (Salerno), ha consentito di colpire gli affari economici illeciti del clan, che imponeva il proprio controllo su diverse attività produttive e di erogazione di pubblico servizio nell’agro paganese.

Lascia una risposta