Pompei: la tradizionale corona offerta alla Madonna dal “Comitato per la Pace”

570

pompei 1Anche quest’anno si è rinnovata, alla presenza del Vescovo mons. Tommaso Caputo, la tradizionale cerimonia dell’apposizione della corona di rose offerte alla Vergine di Pompei e posizionata in alto sulla facciata della Basilica pompeiana dagli uomini dei Vigili del Fuoco.

Ieri mattina, primo gennaio 2015, infatti un mezzo degli uomini in rosso si è posizionato in piazza Bartolo Longo ed ha portato in alto i due pompieri che hanno sistemato la grande corona di rose bianche. In mezzo ai candidi fiori, in alto l’iniziale del nome della Madonna e in basso la parola “Pax”, entrambe scritte con boccioli di rosa rossa.

pompei vescovoA promuovere l’evento anche quest’anno, come già da diversi anni a questa parte, il “Comitato per la Pace” di Pompei fortemente voluto e soprattutto animato dalla signora Antonia Vitiello in collaborazione con gli altri componenti Carmine e Giovanna Lo Sapio, Anna Machetti, Marialuisa Gargiulo, Ottavio Esposito, Giovanna Parisi, Eutalia Esposito.pax pompeiA coordinare la buona riuscita della manifestazione gli uomini dei Vigili Urbani e quelli della Protezione Civile guidati dal comandante Ferdinando Cataldo.

pompei 2Quest’anno la corona è stata posizionata al centro della facciata del Santuario mariano e non ai piedi della statua della Madonna, come avviene di solito, per motivi di sicurezza dato il tenace vento che ha caratterizzato le giornate di questo fine e inizio nuovo anno.

pompei lo sapioIl Comitato per la Pace, come spiegato dalla stessa signora Antonia Vitiello e da Carmine Lo Sapio è attivo sul territorio pompeiano e sempre presente in tutte le attività promosse dalla Chiesa pompeiana: “In questi giorni – ha concluso la signora Vitiello – siamo felicissimi ed entusiasti per l’annuncio della venuta di papa Francesco nella nostra città ed, in collaborazione con mons. Caputo, ci stiamo già organizzando per promuovere iniziative proprio in previsione di tale importantissimo evento affinchè, la città del Beato Bartolo Longo, possa accogliere nel miglior modo possibile la venuta del santo pontefice”.

Angela Del Gaudio

Share

Lascia una risposta