Torre Annunziata, scatta il blitz contro il narcotraffico: arrestate 14 persone

174

carabinieri_1_

Nelle ore in cui il fortino del clan Gionta veniva sgomberato sono scattati quattordici arresti per esponenti della stessa cosca della camorra.
I carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia (Dda) partenopea.

I militari hanno tratto in arresto quattordici persone ritenute responsabili di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti aggravato da finalità mafiose, dall’aver agito in vari Stati, dalla disponibilità di armi e dall’impiego di un minorenne.

Le indagini, coordinate dall’Antimafia, hanno documentato la gestione delle piazze di spaccio di Torre Annunziata e Boscoreale da parte del clan Gionta. Si tratta di un filone d’inchiesta che nei mesi scorsi aveva già portato all’arresto di trenta persone dedite all’importazione dall’Olanda di cocaina, hashish e marijuana.

Share