Cercola, fabbrica di detersivi contraffatti, sei arresti

343

Sei persone arrestate e sequestro di un ingente quantitativo di detersivi contraffatti confezionati in fustini.

L’operazione, condotta dalla Guardia di Finanza, dai militari della compagnia di Casalnuovo di Napoli, è scattata a Cercola, in località Caravita, dove i finanzieri hanno individuato una fabbrica fantasma di circa 200 metri quadrati, ricavata dietro una parete mobile all’interno di uno stabile dove operava una ditta di trasporti.

Una volta rimosso il pannello divisorio sono stati scoperti e sequestrati circa 20mila prodotti contraffatti pronti per essere immessi sul mercato, oltre a macchinari per la produzione: una tramoggia, un carrello elevatore, compressori, incollatrici, imballatrici e rivettatrici. L’attività di contraffazione assicurava quotidianamente grossi volumi di produzione di detersivi di note marche potenzialmente rischiosi per la salute dei consumatori.

Sei giovani napoletani di età compresa tra i 20 e 35 anni, ognuno con la propria mansione all’interno dell’opificio clandestino, tutti incensurati, sono stati arrestati in flagranza di reato per violazioni in materia di contraffazione marchi, sicurezza prodotti e frode in commercio.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta