Boscoreale, illustrato il nuovo Piano Urbanistico Comunale

358

MUNICIPIO_boscorealeNei giorni scorsi presso la sala del consiglio comunale di Boscoreale si è svolto un confronto con la cittadinanza sul nuovo Puc. Il progetto veniva illustrato dal prof. Rocco Papa, dai docenti del Dipartimento Urbanistica della facoltà di Ingegneria dell’ Università di Napoli “Federico II” che lo hanno supportato nella redazione. Presente anche il capo dell’Ufficio Tecnico arch. Salvatore Celentano.

Il Piano Urbanistico Comunale prevede due aspetti: vivibilità per gli abitanti e valorizzazione delle risorse. Per quanto riguarda la vivibilità per gli abitanti, il Piano prevede di migliorare la qualità degli abitanti nel centro e nelle periferie, soprattutto dei bambini, degli anziani e degli altri soggetti deboli. Inoltre verrà garantito un ambiente salubre, verranno resi accessibili i servizi e verranno salvaguardati il territorio e a facilitati gli spostamenti. Nel corso della presentazione è stato poi illustrato come saranno riqualificati e recuperati i nuclei edificati nelle aree agricole, con la possibilità di ampliare volumi e superfici dedicati all’attività produttiva agricola.

Inoltre c’è la possibilità di de localizzare strutture esistenti, migliorare l’ organizzazione della rete degli edifici scolastici, far rifunzionare le aree e gli edifici di Edilizia Residenziale Pubblica in località Villa Regina e in località Passanti con attività di interesse territoriale. Alla cittadinanza è poi stato illustrato come sarà possibile valorizzare le risorse esistenti a partire da quelle produttive, agricole, archeologiche e naturalistiche, attivare processi virtuosi di conservazione e salvaguardia del ricco patrimonio storico e naturalistico per favorire nuove occasioni di sviluppo economico, ampliare le opportunità di lavoro per i giovani.

Verrà riqualificato il centro ed il tessuto storico con interventi di riorganizzazione degli spazi aperti a servizio delle attività residenziali, commerciali e artigianali. Sarà incentivato l’insediamento di nuove attività produttive-artigianali, industriali e turistiche e far crescere quelle esistenti attraverso l’ ampliamento di superfici e volumi. Gli obiettivi saranno quindi quelli di migliorare il patrimonio residenziale privato incentivando gli interventi di riqualificazione, di messa in sicurezza e adeguamento energetico degli edifici esistenti. Con nostra somma meraviglia abbiamo registrato la mancanza in aula di qualche consigliere di maggioranza, di tutta la minoranza, dei cittadini e soprattutto per la mancanza di tecnici il cui Puc dovrebbe interessare particolarmente. Insomma, erano presenti una decina di cittadini, qualche responsabile di associazioni.

Un rammarico davvero, dal momento che il Piano Urbanistico dovrebbe interessare tutta la cittadinanza proprio per le aspettative di sviluppo futuro. Da parte dell’ amministrazione si era provveduto per tempo ad affiggere manifesti d’invito per la cittadinanza ed era stata pubblicata su internet la presentazione del Puc.

Il sindaco Giuseppe Balzano
Il sindaco Giuseppe Balzano

Al termine dell’evento abbiamo posto alcune domane al sindaco di Boscoreale Giuseppe Balzano che ha tenuto a chiarirci: “Il Puc presentato è lo stesso approntato dalla passata amministrazione e che la minoranza attuale fino a poco tempo da intendeva portare a termine. Ci siamo avvalsi della disponibilità del prof. Papa e del suo staff per rivedere alcune cose. Il Piano, per intenderci, è quello approntato, a suo tempo, dal tecnico comunale arch. Salvatore Celentano. Noi cerchiamo di migliorare alcuni aspetti solo ed esclusivamente nell’interesse dei cittadini e del territorio. Intanto aspettiamo il responso del Consiglio di Stato per la zona rossa 2, e ricordiamo che il Tar aveva accettato il nostro ricorso. La Regione si è opposta investendo il CdS”. Prima dell’ approvazione il sindaco Balzano vuole rendersi conto di alcuni aspetti ancora non del tutto chiariti con il tecnico comunale. Il Puc dovrà poi essere approvato in giunta, dal consiglio comunale per passare alla fase finale dell’approvazione della Città ”.

Pasquale Cirillo

Share

Lascia una risposta