Emergenza Ripuaria: la Forgione “denuncia” la Regione

266

Continua la bagarre tra gli enti per la questione di via Ripuaria, una delle principali arterie di transito della città mariana. Dopo annunci, proclami e lo scaricabarile annoso sulle responsabilità, arriva ora la risposta decisa dell’assessore ai lavori pubblici Raffaella Forgione che scrive alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata per denunciare il preoccupante status quo della strada.


Da tempo Via Ripuaria preoccupa per il cattivo stato di conservazione del manto stradale nonchè per la pericolosità del fiume Sarno che la costeggia, i cui argini sono protetti da parapetti quasi del tutto inesistenti.

pompei_ViaRipuaria
Via Ripuaria

E proprio ieri, inoltre, si sono registrati smottamenti della strada, all’altezza del cosidetto “Ponte delle Figliole”. Un segnale preoccupante per il quale sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco.

Il documento a firma della Forgione, quota rosa della giunta Uliano, alza la voce contro le inadempienze degli organismi sovracomunali. A detta dell’assessore, gli enti in questione avrebbero dovuto risolvere da tempo le problematiche di Via Ripuaria; non avendolo fatto, sarebbero direttamente responsabili per ogni tipo di danno.

E sempre l’assessore Forgione ha descritto lo stato di pericolosità del fiume Sarno in una relazione dettagliata. Nel documento, il corso d’acqua permanente viene definito senza mezzi termini come una preoccupante minaccia per la sicurezza della collettività.

“La situazione degli argini, dell’erosione spondale e della vegetazione ripariale del fiume Sarno, nel tratto ricadente nel comune di Pompei, è grave” – questo è quanto si legge nel rapporto stilato dall’assessore all’ambiente. E ancora: “La Regione Campania è l’unico ente tenuto alla conservazione e manutenzione degli alvei, ma “il Presidente Stefano Caldoro e l’Assessore Cosenza non hanno mai risposto alle richieste di intervento per il fiume Sarno e non sono intervenuti ai tavoli tecnici convocati dall’Amministrazione”.

10629447_10206007576094615_4711505021228115355_o
Gli argini del fiume Sarno nel tratto di Pompei

La Regione viene dunque chiamata in causa in prima persona. Ad essa l’assessore Forgione accolla tutte le responsabilità per la cattiva conservazione degli alvei del Sarno.

E intanto le piogge battenti degli ultimi giorni, con conseguente aumento della pericolosità lungo via Ripuaria, hanno indotto i Vigili Urbani a presidiare la zona, soprattutto nelle ore serali, per consentire un più sicuro defluire del traffico. Inoltre è stato applicato il divieto assoluto per il transito dei mezzi pesanti. E intanto si stanno vagliando tutte le alternative per applicare il senso unico di circolazione alla strada. Provvedimenti che, nel loro assieme, s’inseriscono nell’ottica di ridurre al minimo i rischi.

Marianna Di Paolo