Scuola “Denza”, caos e traffico. Mamme in rivolta

256

scuolaQuesta mattina, su richiesta dei genitori degli alunni che frequentano il plesso della succursale Denza in via Ponte Persica, mi sono recato in quella zona al momento dell’uscita di scuola.
Ho potuto notare di persona, come credo abbiano fatto anche i giornalisti che sono venuti lì, il caos totale e l’abbandono che vivono le periferie stabiesi. Un traffico senza precedenti, un caos assurdo al quale nessuno sembra voler e sottolineo voler porre rimedio.

Non è la prima volta che su Fb e attraverso comunicati stampa ho segnalato la questione di via Ponte Persica. Alcuni genitori mi hanno sottolineato come per loro sia impossibile riuscire a venire a prendere i figli a scuola. Perchè sarebbero costretti ad uscire un’ora prima dal lavoro. Ipotesi assolutamente impraticabile. Molti genitori, ai giornalisti presenti sul posto che hanno raccolto l’indignazione e la rabbia delle famiglie, hanno raccontato di essere rimasti imbottigliati per ore nel traffico della periferia.

A ulteriore conferma di quanto detto va aggiunto che, negli ultimi giorni, anche a causa delle restrizioni adottate nella zona di via Ripuaria, la situazione in via Ponte Persica è diventata insostenibile. Basta la presenza di qualche camion più grande per paralizzare per ore il traffico veicolare e gettare nel panico le famiglie.
Ancora una volta lancio un appello all’amministrazione comunale affinchè si ricordi che quest’area fa comunque parte di Castellammare. Si tratta di cittadini che votano ed hanno diritti come tutti. Ignorarli è deprecabile

Share

Lascia una risposta