Savoia affonda ancora; stavolta a Ischia

papagni 2Stadio”E. Mazzella” di Ischia, Sabato 21 Febbraio, ore 14:30  –  Il Savoia, dopo la sconfitta in casa subita contro il Barletta, è chiamato ad affrontare l’Ischia in una gara importantissima in chiave salvezza. La formazione isolana è reduce da una pesante sconfitta tra la mura di casa , contro l’Aversa, ed ha complicato la corsa alla permanenza nel campionato professionista italiano. Entrambe le formazione si schierano con 3-5-2, con il Savoia che fa esordire il neo-acquisto: il greco Vosnakidis.

 

 

 

La Partita –  Prima frazione di gioco a ritmi molto blandi, le due squadre si studiano, abbozzano a qualche iniziativa, ma preferiscono non esporsi e non regalare spazi. Le uniche occasioni che destano preoccupazioni per le rispettive difese, arrivano da azioni personali di Partipilo, per il Savoia, ed Infantino, per l’Ischia.

Primo tempo che di certo non sarà ricordato da i tifosi per lo spettacolo offerto, sopratutto per quelli del Savoia, i quali sin dalle prime battute non risultano soddisfatti dalla prestazione dei propri giocatori.

Il secondo tempo si apre molto bene per l’Ischia, la formazione padrone di casa, infatti, entra in campo una mentalità e con un atteggiamento più competitivo, che darà da subito i suoi frutti. Al minuto 14′ i padroni di casa passano in vantaggio: da una respinta imprecisa di Gragnaniello, Infantino non si lascia scappare l’enorme amnesia della difesa torrese e riesce a concludere a rete per il vantaggio. E’ 1-0 nei primi 14′ minuti del secondo tempo.

Il Savoia non riesce a reagire ed allora l’undici isolano ne approfitta per schiacciare sempre di più i bianchi nella propria metà campo. La reazione del Savoia, nonostante le sostituzioni e gli inviti da parte di coach Papagni, non arriva e così al 38′ l’Ischia trova la rete del raddoppio sempre grazie ad Infantino, il quale sfrutta un esilarante errore tra Vosnakidis e Riccio, e riesce a trafiggere Gragnaniello per la seconda volta consecutiva.  La partita termina con la vittoria dell’Ischia e con l’ennesima prestazione fantasma del Savoia, che a fine gara subisce una dura contestazione da parte dei propri tifosi. Savoia che oltre ai numerosi problemi agonistici deve affrontare anche numerosi problemi societari, dovuti sopratutto al mancato pagamento degli stipendi dei giocatori.

 

 

SS ISCHIA: Men­nel­la; Im­pa­gliaz­zo, Si­ri­gna­no, Bas­si­ni; Bruno, Fi­ni­zio, Ge­re­vi­ni, Chia­vaz­zo, Ar­me­no; Schet­ter, In­fan­ti­no. (Gior­da­no, Caso, Al­vi­no, Ian­na­sco­li, Bu­le­var­di, Fu­ma­na, To­mi­cic). Allenatore: Agenore Mau­ri­zi.

AC SAVOIA: Gra­gna­niel­lo; Ric­cio, Chec­cuc­ci, Si­ri­gu, Vo­sna­ki­dis; Gior­da­ni, Saric, San­se­ve­ri­no; Par­ti­pi­lo, Leo­net­ti, Scar­pa. (Vol­tu­ro, D’Ap­po­lo­nia, Cre­ma­schi, Se­vie­ri, Mer­ca­dan­te, Boi­li­ni, Piz­zu­tel­li). Allenatore: Aldo Pa­pa­gni.

MARCATORI :  14’pt  38’st Infantino (I)

 

Marco Ametrano

 

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano