Il sindaco di Liveri si dimette dall’Agenzia di bacino dell’Area Nolana

583

raffaele coppola liveriIl sindaco di Liveri Raffaele Coppola si è dimesso dal Comitato di Controllo dell’Agenzia dell’Area Nolana.

Una decisione presa contro con l’immobilismo di questo organismo, che sottolinea la volontà del primo cittadino di non partecipare a inutili sprechi di risorse pubbliche.

“Dovendo mio malgrado costatare, nonostante i ripetuti segnali diretti a tutti i livelli politici ed amministrativi, l’impossibilità di attuare con serenità ed efficacia le prerogative statutarie attribuite ai membri del Comitato di Controllo, Indirizzo e Vigilanza e visto lo stato in cui versa l’Agenzia, non posso che rassegnare le mie dimissioni”.

E’ questo uno dei passaggi della lettera con la quale Raffaele Coppolaha detto addio all’Agenzia di bacino dell’Area Nolana, organismo attraverso il quale diciotto Amministrazioni comunali del comprensorio Nolano perseguono gli obiettivi di accrescere la propria competitività economica e di migliorare la qualità sociale delle comunità.
“Nonostante le mie continue e pressanti richieste – si legge in un altro passaggio – il Comitato di controllo ha rinunciato, incredibilmente, ad essere convocato e costituito, delegando le sue prerogative di indirizzo, controllo e vigilanza all’apparato gestionale, ovvero a chi dovrebbe essere indirizzato, controllato e vigilato”.

Le conseguenze, denuncia il sindaco Coppola, sono evidenti: l’Agenzia versa in uno stato economico e gestionale prossimo al fallimento e la maggior parte delle Amministrazioni Comunali, non riconoscendosi nell’attuale modello politico-gestionale, si sono allontanate dall’ente e dalle sue attività.

“Non c’è traccia concreta dello sviluppo del territorio, vera missione per cui è stata creata l’Agenzia, venendo percepita dai cittadini come l’ennesimo carrozzone politico clientelare, tenuto in vita solo per garantire qualche poltrona”, conclude il primo cittadino di Liveri.

Francesca Coppola

Lascia una risposta