Palma Campania, al via le celebrazioni commemorative per il centenario della Grande Guerra

265

Palma CampaniaCominceranno oggi le celebrazioni riguardanti il Centenario della Grande Guerra: giornata fortemente voluta dall’assessore alla Cultura, Elvira Franzese, e in collaborazione con i membri della Commissione Cultura presieduta da Virginio Ferrara.

I momenti salienti dell’evento saranno due: al mattino, presso la sala consiliare “Vincenzo Russo” del Comune di Palma Campania, verrà presentata pubblicamente l’opera degli artisti Jorit Agoch e Leticia Mandragora (Pannello pittorico, Altezza cm 150 – Base cm 350 – Tecnica mista su tela con bombolette spray) allievi del professore Giuseppe Leone all’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Il dipinto raffigura immagini che richiamano il tricolore e momenti della Prima Guerra Mondiale, ed è stato realizzato nel contesto del progetto “Castello di Palma – Il Borgo in Festa”, tenutosi a fine gennaio. L’opera, inoltre, è stata approvata come intervento artistico urbanistico dalla struttura di missione operante presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per la celebrazione dei grandi anniversari di Stato.

Nel pomeriggio, invece, alle ore 18:00, presso la sala teatrale del palazzo municipale verrà presentato “Alfabeto minimo della Grande Guerra” (Michelangelo 1915 Editore), ultimo libro di Pasquale Gerardo Santella, sempre dedicato al primo conflitto bellico. Tra i moderatori il giornalista Mimmo Falco (Componente della Giunta esecutiva della Federazione Nazionale della Stampa Italiana).

Il volume tratta naturalmente di argomenti risalenti a cento anni addietro, visti però con lo sguardo di chi non compare sui libri di storia, ma che comunque fu protagonista in prima linea a seguito della chiamata al fronte, per sostenere un conflitto che vide l’Italia entrare in guerra il 24 maggio del 1915. Con l’opera realizzata da Santella si andranno sostanzialmente a toccare aspetti e sfumature di personaggi ed eventi del Sud Italia, quindi anche di Palma Campania, che pur nel loro “piccolo” hanno contribuito col loro sangue, con i loro sacrifici alla difesa della Patria.

Francesca Coppola

Share

Lascia una risposta