Attentato via Fani: Casola ricorda l’agente Raffaele Iozzino

932

viafaniSi è svolta stamane a Casola di Napoli la commemorazione dell’agente Raffaele Iozzino, componente della scorta dell’on Aldo Moro, brutalmente assassinato nel corso del rapimento del presidente della Democrazia Cristiana a Roma del 16 marzo 1978.

Una piccola folla, commossa, ha ricordato uno dei suoi figli in una cerimonia intensa iniziata alle 10 con l’accoglienza, da parte del sindaco Domenico Peccerillo, delle autorità che hanno partecipato alla cerimonia e proseguita alle 11 con la celebrazione della santa messa nella chiesa di Sant’Antonio da Padova.

Al termine della funzione religiosa, è seguito un intermezzo musicale curato dall’orchestra della scuola media “Greco”, che ha preceduto il momento saliente della mattinata con il deposito di una corona e l’alza bandiera davanti al monumento ai caduti di via Roma.

Nel vile attentato di via Fani, oltre all’agente Raffaele Iozzino, persero la vita anche  il maresciallo dei carabinieri Oreste Leonardi, che era alla guida della Fiat 130 di Moro, l’appuntato dei carabinieri Domenico Ricci, la guardia di pubblica sicurezza Giulio Rivera e il vice-brigadiere di Francesco Zizzi.

Angelo Mascolo

Lascia una risposta