“Allarme topi a Torre del Greco”

203

RattiEmergenza rifiuti in città, i topi invadono le aree centrali e periferiche di Torre del Greco. Ludovico D’Elia, consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, punta il dito contro l’amministrazione Borriello e contro l’opposizione, rei entrambi di preoccuparsi soltanto di fare “proclami sui giornali e sui social network”.

“Quasi ogni giorno – spiega D’Elia – mi reco all’Ufficio Igiene per tenere sotto controllo l’emergenza, in particolare quella annosa dell’invasione di topi in via Piscopia. Dopo gli esposti depositati presso il Comune e presso l’ASL, solo grazie alle mie pressione all’ufficio ambiente c’è stato un primo intervento di derattizzazione e nelle aree pubbliche sono state apposte esche avvelenate. Poi un sopralluogo con il dirigente del settore Ambiente e con il personale incaricato dalla ditta affinché si adottassero le misure adeguate per l’area privata, vero focolaio della proliferazione della colonia di topi. Ho presenziato per controllare anche all’istallazione degli erogatori: un solo erogatore sarebbe stato sufficiente a ricoprire tutta l’area eppure ne sono stati piazzati due in punti opposti”.

Nei prossimi giorni il consigliere comunale del M5S tornerà sulla questione “oltre che per controllare gli esiti di questi primi interventi anche per programmare i prossimi e chiederò – aggiunge – l’installazione di un contenitore chiuso per l’umido e l’organico”. Infine D’Elia lancia l’accusa: “Ribadisco che tali azioni sono portate avanti da un consigliere che sta all’opposizione, normalmente “l’altra minoranza” si limita alle semplici denunce sui quotidiani. Queste azioni le avrebbe dovute portare avanti l’assessore ai rifiuti che non è stato parte attiva in nessuno di questi processi”.

Share