Provocò grave incidente: incastrato dal Dna, un rapinatore serbo arrestato/VIDEO

314

audi s4 polizia stradaleIl compartimento di polizia stradale per la Campania e il Molise ha dato esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un cittadino di nazionalità serbo-bosniaca, Zdravkovic Igor classe 1992, residente a Napoli a via Cupa Perillo ed attualmente detenuto nel carcere di Poggioreale.

Nel 2011 e 2012 la squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale per la Campania e il Molise ha condotto una serie di attività investigative che hanno portato all’individuazione e alla cattura di efferati rapinatori di etnia rom specializzati in rapine con armi pesanti e protezioni antiproiettili ai danni delle aree di servizio sulla rete autostradale.

Il commando utilizzava per gli assalti una potente Audi sportiva versione S4, ricercata da tutte le forze dell’ordine dato che la sua potenza (400 cavalli) rendeva vano qualsiasi inseguimento.

Nel 2012, dopo aver arrestato 4 serbi che componenvano un altro commando, la polizia giudiziaria venne a conoscenza di un grave incidente stradale a Giugliano nel corso del quale una intera famiglia a bordo di una Fiat veniva travolta da una Audi S4, i cui occupanti si davano alla fuga nelle campagne subito dopo il sinistro stradale. Gli investigatori si sono portati nel deposito e riuscirono a rinvenire alcune cicche di sigarette e un cappello dalla Audi ma l’attenzione si focalizzò su una piccola macchia di sangue sulla consolle centrale del lato guidatore.

La macchia ematica venne repertata e successivamente la polizia scientifica ne estrapolò il profilo genetico. Le indagini si sono fatte incessanti finchè non il Norm dei carabinieri di Casoria effettuò alunci arresti a carico di cittadini serbo-bosniaci a Castelvolturno ritenuti responsabili di una rapina con modalità simili a quelle del commando che assaltava le aree di servizio delle autostrade. Così venne richiestà un campione salivare dei soggetti arrestati dai carabinieri per confrontarlo con il Dna prelevato dall’Audi.

Le indagini poi hanno trovato la svolta ed, infatti, gli esami hanno permesso di appurare che alla guida dell’Audi (che provocò il grave incidente stradale di Giugliano) vi era Igor Zdravkovic nato nell’ex Jugoslavia. L’autorità giudiziaria, nelle persone del Pm Lucio Giugliano e del gip del tribunale di Napoli Carlo Alessandro Modestino, hanno emesso un’ordinanza per lo slavo eseguita nella giornata di oggi.

 

 

Share

Lascia una risposta