Inchiesta su appalti a Ercolano: i nomi di assessori e consiglieri indagati

324

strazzulloLo abbiamo ipotizzato per anni dalle pagine del giornale, anelato per i cittadini onesti di Ercolano e finalmente qualcosa si è mosso nell’oscuro e incomprensibile scacchiere politico locale. I Pm di Napoli Carrano e Brunetti in relazione ad assegnazioni di appalti pubblici nel comune di Ercolano hanno disposto notifiche di garanzia per l’attuale sindaco Vincenzo Strazzullo, l’assessore Antonello Cozzolino, l’assessore ai lavori pubblici Salvatore Solare, i consiglieri Pasquale Romano e Raffaele Simeone non che per il presidente del consiglio comunale Rory Oliviero.

Destinatari dello stesso avviso sarebbero un imprenditore e un tecnico del comune. Questi i capi di accusa : associazione a delinquere, turbativa d’asta e corruzione.

Premesso che l’avviso di garanzia è a tutela dell’indagato e che ciascun individuo è innocente sino a sentenza definitiva contraria la notizia non dovrebbe suscitare alcun clamore. Al contrario ci si è per anni meravigliati del fatto che il grande fratello giudiziario avesse sistematicamente spento i riflettori sulla scena amministrativa ercolanese nonostante le numerose segnalazioni e denunce in merito a palesi irregolarità nell’assegnazione di appalti pubblici.

Chi ha sbagliato (se errore c’è stato) paghi : altrimenti, come abbiamo più volte ribadito, quale migliore occasione per fare chiarezza dimostrando la propria innocenza e ricevendo in cambio il giusto plauso dal popolo ercolanese. In caso contrario chi ha agito perseguendo il proprio tornaconto violando la legge attenda il giusto castigo : niente di più facile , di più ovvio.

Veline interne inneggerebbero ad un legame tra la candidatura a sindaco del dirigente nazionale del Pd Ciro Buonajuto e l’improvvisa bufera giudiziaria alla vigilia delle prossime amministrative locali : dimostrazione di potenza o sete di giustizia? Al momento tali illazioni restano infondate. Saranno gli eventi futuri a stabilire ruoli e regie di un’inchiesta giudiziaria destinata a lasciare il segno in città. Della serie : uragano o venticello primaverile? Ai posteri l’ardua sentenza.

Alfonso Maria Liguori.

Condividi
PrecedenteBufera al Comune di Ercolano, inchiesta su appalti: avviso di garanzia per il sindaco Strazzullo
SuccessivoLA SCHEDA;Napoli-Fiorentina: “Arbitra Damato di Barletta”
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.