Castellammare: “Ci crediamo da 100 anni”, evento per celebrare un secolo di dialogo interculturale

269

100anni afsCastellammare di Stabia, 3 giorni di eventi dal 17 al 19 aprile 2015 – Da venerdì 17 aprile a domenica 19 aprile i volontari del centro locale di Intercultura di Castellammare di Stabia hanno organizzato un evento in occasione delle celebrazioni dello scoppio della Prima Guerra Mondiale e del Centenario dell’American Field Service (AFS), dal titolo “Ci crediamo da 100 anni”.

L’American Field Service nacque nella primavera del 1915 a Parigi, come organizzazione di ambulanzieri e barellieri volontari per soccorrere i feriti della prima guerra mondiale, in collaborazione con l’ospedale americano della città.

Dopo la seconda guerra mondiale si trasformò nella più grande rete mondiale dedicata agli scambi scolastici internazionali. Oggi gli scambi scolastici dell’AFS sono gestiti in Italia dai volontari di Intercultura e coinvolgono ogni anno 12.000 studenti liceali di oltre 60 Paesi, tra studenti italiani che sono ospitati all’estero e giovani stranieri che vengono a studiare in Italia.

L’evento è organizzato con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, vedrà la propria apertura venerdì 17 Aprile alle ore 17 presso il cinema Montil e proseguirà anche per il giorno 18 Aprile, in cui sarà possibile visitare la mostra fotografica itinerante, dal titolo “Una storia straordinaria”, composta da 12 pannelli che raccontano la storia di come è nata Intercultura, da un’organizzazione creata per portare la pace e per salvare i feriti di guerra.

In più ci sarà una parte dedicata alla storia del centro locale di Castellammare di Stabia con foto e testimonianze di studenti che hanno partecipato ad un programma di studio all’estero e che sono stati ospitati nel corso del tempo nel territorio stabiese. La cerimonia conclusiva dell’evento si svolgerà domenica 19 aprile a partire dalle ore 18 presso il Circolo Internazionale.

Nel corso della serata interverranno anche alcuni ospiti, tra cui il sindaco Nicola Cuomo, il magistrato Raffaele Sabato, che ha partecipato ad uno programma di studio all’estero negli Stati Uniti con Intercultura e fondatore del centro locale di Castellammare di Stabia, l’avvocato Francesco Esposito, ex borsista e tra i fondatori del centro locale.

Durante la cerimonia si premieranno dei giovani studenti che hanno partecipato ad un concorso artistico indetto dal centro Intercultura nelle scuole del territorio, per sensibilizzare i giovani al tema dell’educazione alla mondialità e agli scambi interculturali.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano