Napoli, camorra: sequestrati beni per 500mila euro a “Torore ‘o marinaro”

poliziaConflitti di camorra, sequestrati beni per oltre 500mila euro a Salvatore Petriccione alias “Totore ‘o marinaro”, napoletano di 45 anni. L’operazione è stata eseguita dai poliziotti della Divisione Anticrimine di Napoli, i quali hanno eseguito un decreto emesso, ai sensi della normativa antimafia, dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli.

Petriccione, in origine affiliato al clan Di Lauro sarebbe poi transitato nei cosiddetti Scissionisti: dalla contrapposizione tra le due cosche, com’è noto, è scaturito uno dei più cruenti conflitti dell’ultimo decennio ovvero la “faida di Scampia”. Come comunicato dalla Questura partenopea Petriccione registra plurime condanne definitive per rapina, armi, evasione, reati di droga, istigazione alla corruzione, associazione mafiosa ed è detenuto presso il carcere di Terni con scadenza pena provvisoria al 2026.

‘O marinaro sarebbe una figura di primo piano nell’ambito dell’organizzazione degli scissionisti, al cui interno rivestiva le funzioni di gestione del traffico di stupefacenti quale capo zona nel territorio della cosiddetta “Vanella Grassi”.
A Petriccione sono stati sequestrati: un appartamento di sei vani a Melito; due box sempre a Melito; quote sociali a lui intestate della “Jolly Auto import-export sas di Carmine De Rosa & C.” con sede legale a Napoli.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteNapoli, rubano bottiglie di vino da un ristorante: arresti e denunce
SuccessivoNapoli: in scena “Crisalide”, quando l’amore supera anche la malattia
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.