Terzo Trofeo Città di Torre del Greco. Si è concluso il Festival del Ciclismo

579

vincitoreNella prima domenica di maggio baciata da un sole estivo, a Torre del Greco, 135 atleti hanno gareggiato per il Terzo Trofeo Ciclistico Città di Torre del Greco dedicato, quest’anno, a Vincenzo Nibali e organizzato da Francesco Vitiello. Soddisfatto del risultato ottenuto e sostenuto dalla presenza di amici e istituzioni locali, dal contributo degli sponsor, dalla collaborazione delle associazioni di volontariato, Vitiello ha già in programma la quarta edizione di un premio che accoglie, non soltanto i favori degli sportivi, ma soprattutto dei cittadini che si avvicinano sempre di più allo sport ed in particolare al ciclismo.

Sul palco d’onore, allestito per l’occasione nel Parcheggio La Salle, il giornalista Paquito Catanzaro ha presentato tutti i vincitori della gara ciclistica, ringraziando più volte gli sponsor e i colleghi giornalisti presenti, fra cui Il Gazzettino Vesuviano.

DSC_0285Ha sbaragliato tutti, il vincitore della Categoria Young, il ventiseienne di Pietravairano (Caserta) Angelo Del Sesto, pettorina numero 98, dell’ASD Calibre Sport Racing Team, nel tempo di 01:47:56,774.

Il giovane ha festeggiato in un bagno di champagne, sollevando al cielo il trofeo più prestigioso, in compagnia delle Miss Festival del Ciclismo e degli organizzatori.

A seguire, Antonio Valletta, dello stesso team del vincitore, si è guadagnato il secondo posto con il tempo di 01:47:57, 134, mentre il terzo classificato è Gaetano Del Prete, ASD Aromi e Dolci The Panthers, 01:47:57,904.

Per la Categoria Senior, Luigi Auricchio, punzonato con il 132  – ASD Aromi e DolciDSC_0230 The Panthers – si è guadagnato il primo gradino del podio, al secondo posto si è classificato Pasquale Santoro – World Cycling CPS Cavaliere – con il numero 78 e al terzo Francesco Castellano, pettorina numero 31 del Team Ciclismo Sorrentino.

Per la Categoria A1 il vincitore unico è Andrea Rosolia, numero 46. Per la Categoria A2 al primo posto è salito Mirko Mollica, numero 20, al secondo posto Pasquale Papale, con il numero 53 e al terzo posto, con il numero 54, Gennaro Amato.

Per la Categoria A3 ha vinto Mario Graziani (116), si è classificato al secondo posto Francesco Paolini (43) e, con il numero 122, Liberato Cozzolino.

Per la Categoria A4, è salito sul podio Paolo Di Giglio (49), Tommaso Di Sarno (127) e Alfredo Tortora (88).

Categoria A5: primo posto Luigi Auricchio (132), secondo Pasquale Santoro (78) e terzo Antonio Apuzzo (72).

Categoria A6: vince Francesco Castellano (31), Rufino Tortora (90) si guadagna il secondo posto e al terzo va Antonio Fattulillo (107).

Categoria A7: Alfonso Armerini (82), Crescenzo Sabatino (70) e Salvatore D’Ortona (17).

Categoria A8: Giovanni Alfano (39), Carlo Ripota (115), Vincenzo Galbiati (48).

Categoria A9: Pasquale Barra (33) e Giovanni Termiglozzi (9).

Un premio speciale per la combattività, dedicato a Paolo Somma, è stato conferito all’atleta Francesco Castellano, mentre la vittoria di miglior Team è stato a favore della Società The Panthers.

Sono stati premiati con le maglie offerte dagli sponsor commerciali gli atleti: Andrea Rosolino, Mirko Mollica, Francesco Paolini, Gaetano Del Prete, Luigi Auricchio, Francesco Castellano, Alfonso Armerini, Pasquale Barra e Giovanni Alfano.

Sono stati, infine premiati, con targhe ricordo gli sponsor del Terzo Trofeo Ciclistico Città di Torre del Greco: Achille Mele, Fratelli Balsamo, Edil De Luca – Materiali Edili, Bruno Tras.Ferr Autodemolizione, WeberSaint Gobain, Barrakuda Bike e  Legea.

Infine, mentre i festeggiamenti proseguivano con Pasta Party nello spazio antistante il Parco Salvo D’Acquisto, sono state conferite le Targhe alla Polizia Municipale di Torre del Greco, alla Polizia di Stato, all’Assessorato allo Sport e alle numerose associazioni di volontariato. Per la precisione hanno presenziato sul circuito ciclistico, dal Lungomare a via Nazionale, passando per Sant’Antonio, zona di Torre del Greco, le Guardie Ambientali Zoofile Italiane, ACSI, Torre Vesuvio Pro Natura, Pro Natura di Castellammare di Stabia, le Guardie Provinciali Napoli e Il Ponte.

Il messaggio che sottende la gara ciclistica è senz’altro positivo: vuol evidenziare che una città, spesso congestionata dal traffico, può cambiare volto, dando la possibilità a tutti di passeggiare, pedalare e correre in totale sicurezza proprio in quelle zone, caotiche per la maggior parte dell’anno.

Si auspica, pertanto, che tali iniziative siano sempre più frequenti.

Rossella Saluzzo

Guarda l’ampia FOTOGALLERY

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano