Inchiesta sugli appalti a Ercolano, Rory Oliviero: “mai stato indagato”

527

Municipio Ercolano«Non mi è stato mai notificato nessun provvedimento di prosecuzione dell’attività investigativa. Non ho mai ricevuto notifiche in merito ad un mio coinvolgimento, in qualità di indagato, in vicende relative al ruolo amministrativo che ricopro.

Non sono mai stato implicato, nel corso della mia carriera, in questioni giudiziarie che potessero scalfire i valori dai quali trae ispirazione la mia

Rory Olivieroattività politica e su i quali poggia la mia immagine. Anche se ritengo che tale situazione in ogni caso non sia pregiudizievole per il prosieguo di un cammino politico. In tanti in questo momento tendono a strumentalizzare, anche con il favore delle stampa, tale situazione al fine di strappare qualche voto, infangando il nome e la dignità di persone oneste».

E’ con queste parole che Rory Oliviero, Presidente del Consiglio Comunale di Ercolano e rappresentante di Area Popolare- lista di punta della coalizione che sostiene il candidato sindaco, Antonio Liberti- smentisce in maniera categorica di aver ricevuto la notifica di qualsivoglia atto relativamente all’inchiesta sugli appalti condotta dalla

Procura della Repubblica e portata avanti con l’ausilio della Guardia di Finanza a Ercolano che ha visto notificare avvisi di garanzia al sindaco Strazzullo e al vicesindaco Antonello Cozzolino. L’inchiesta riguarda la riqualificazione di alcune arterie stradali e la realizzazione della caserma dei carabinieri.

Lascia una risposta