Campania Eco Festival: al via la preview

269

eco 2015Si inizierà alle 11:00 del mattino con l’ intesa tra Campania ECO Festival e Fondazione Carisal “Social inLab” per sostenere progetti green innovativi a impatto sociale. Il CEF e la Fondazione “Carisal” sottoscrivono un accordo per strutturare la cooperazione già avviata con la pubblicazione della guida ai “10 mestieri green in Campania” al fine di individuare, supportare e sostenere progetti green innovatovi ad impatto sociale. Poi sarà il momento della premiazione dei vincitori del Contest Musicale “CEF DifferenziaRock Contest 2015” e della miglior opera “CEF Art 2015”, realizzata grazie al contributo dei Consorzi Nazionali di recupero e riciclo imballaggi CIAL, RICREA, RILEGNO, COMIECO e COREPLA, visitabile fino al 28 maggio sempre a Villa De’ Ruggiero. Al termine si presenterà la line-up artistica del concerto del 30 maggio in Isola Ecologica che vedrà sul palco MORGAN e Megahertz con il loro “BioElectric Tour”, i 99 POSSE con “Non un passo indietro Tour”, i Fiori di Cadillac, vincitori del CEF DifferenziaRock Contest 2015, e gli Shut up munch, da Casa Lavica Records.

A partire dalle 19, invece, avrà inizio la preview del #CEF_15 con il “CEF Village“, un piccolo mercatino del riuso e del riciclo, e i concerti di: The Shak & Speares, Sabba e Gli Incensurabili, Ephimera e Urban Strangers.
Durante i concerti sarà possibile versare in anticipo il contributo utile ad assistere ai concerti di MORGAN e 99 POSSE che si terranno sabato 30 maggio presso l’isola ecologica di Fosso Imperatore a Nocera Inferiore. In cambio del contributo verrà donato un gadget realizzato da Taurania srl. Si potrà gustare il CEF Green Food Menù 2015 con i prodotti di Terra Orti e Salumi Sorrentino e le bevande biologiche di Galvanina e Birra Forst. Gli allestimenti saranno curati con gli oggetti di design di Sabox – FormAperta srl e Sky Edilagro – Condor.
Conosciamo meglio gli artisti che si esibiranno alla CEF Preview 2015 di sabato 23 maggio.

The Shak & Speares, band folk-rock made in Pompei, nascono nel novembre 2010 nella Marlowe’s House, una generosa stamberga persa nelle campagne vesuviane. Debuttano come spalla degli Orange e dopo appena due mesi e una dozzina di concerti, il 9 luglio 2011, calcano il main-stage del Neapolis Festival con Skunk Anansie, Mogwai e Architecture In Helsinki. Comincia così la collaborazione con la Freak House Records e con la Happy Mopy Records che porterà alla registrazione di GAGSTER, primo disco dei The Shak & Speares missato da Ercole Longobardi (Planet Funk, Nobraino) e masterizzato da Francesco Fontanella. L’intenso tour promozionale li vede suonare in tutti i club più cool italiani e partecipare a varie trasmissioni radiotelevisive condividendo il palcoscenico con i Dinosaurs Jr, i Blonde Redhead, il Teatro Degli Orrori, gli Zen Circus, i Management Del Dolore Post-Operatorio, Lo Stato Sociale, la Bandabardò, i Vadoinmessico, gli A Toys Orchestra. A chiudere in bellezza il tour, tre tappe in quel di Londra di cui uno allo storico The Water Rats, di spalla a Vic Godard con i suoi Subway Sect (Paul Cook dei Sex Pistols alla batteria) il quale decide di regalare loro una “perla” che i The Shak & Speares pensano bene di includere nel secondo album DRAMEDY, uscito lo scorso 30 Settembre.
Sabba incontra gli Incensurabili nel luglio 2010. Li unisce un obiettivo comune: l’utilizzo della musica come mezzo di denuncia. Nell’Estate 2011 registrano un primo Ep dal titolo “Sì, ma quanta gente porti?”. Nello stesso periodo calcano i palchi di 4 festival dedicati a band emergenti: “Emergenza Indie”, “Nano Contest”, “Musica e Libertà”, “Festival Pub Italia” risultando vincitori in tutte e quattro le manifestazioni. Nei mesi a cavallo fra il 2011 ed il 2012 Sabba & Gli Incensurabili decidono di attendere il bivio “crollo o rinascita” del sistema civiltà negli studi di registrazione dove nasce il loro primo disco “Nessuno si senta offeso” (BulbArtWorks/Audioglobe). Il 14 Ottobre 2012 vengono premiati con il premio “Rete dei Festival” del Disco Days, come rivelazione dei live estivi 2012 in collaborazione con il Mei (Meeting dell’Etichette Indipendenti). Vincono tutti e 4 i concorsi a cui partecipano nel 2011: Emergenza Indie”, “Nano Contest”, “Musica e Libertà”, “Festival Pub Italia”.

Nati nell’agosto 2010 dall’incontro tra Sara Iarrobino e Serena Petricelli, gli Ephimera si dedicano immediatamente alla stesura di brani inediti. Ne scaturisce la realizzazione di un DeMo contenente 5 brani e la pubblicazione di un EP “Shhh” (2012) registrato presso lo studio Godfather di Napoli. Dopo alcuni cambi di formazione nel gennaio 2015 si giunge alla Line-up attuale: Sara Iarrobino – Chitarra e voce; Serena Petricelli – Chitarra; Mario del Regno – Basso; Pasquale Renna – Betteria. Attualmente impegnati nella produzione dell’album d’esordio, gli Ephimera vantano una discreta esperienza dal vivo: hanno calcato il palco di importanti festival (Meeting del Mare, Voci dal Sud, Ludovico Van Festival etc.); hanno aperto i concerti di Subsonica, Linea 77 e altri; si sono esibiti in diversi club della Campania e del Lazio.

Urban Strangers è un duo nato nel 2012 e composto da Alessio Iodice (voce,chitarra,batteria elettronica) e Gennaro Raia (voce,chitarra,batteria elettronica). Il nome nasce urban strangersdall’accostamento di due termini in antitesi tra loro frutto delle diversità di carattere (in alcuni casi vere opposizioni) dei due componenti. Scopo del progetto è quello di fondere differenti generi musicali come pop, rap, rock e soul cercando elementi comuni e sintetizzandoli in un flusso unico. lI risultato è un armonico e sottile cantautorato in lingua inglese. Tra il 2012 e il 2013 il duo inizia ad esibirsi in diversi locali e successivamente comincia la produzione artistica con l’etichetta Casa Lavica records per la realizzazione di un EP di brani inediti.

Share