Melito, fabbriche abusive e lavoro nero: denunce e sequestri/FOTO e VIDEO

551

FOTO 2

Tre fabbriche completamente abusive e diciassette lavoratori in nero: è la scoperta fatta dalla guardia di finanza a Melito di Napoli che ha sequestrato gli opifici e denunciato tre persone.

L’operazione è stata effettuata dai militari del gruppo di Giugliano, agli ordini del tenente colonnello Angelo Andreozzi, nell’ambito dell’azione di contrasto all’economia sommersa e ai fenomeni di evasione fiscale e sfruttamento della manodopera irregolare o “in nero”, che alterano le regole del mercato e danneggiano i cittadini e gli imprenditori onesti.

FOTO 1

A Melito, come già accennato, sono stati scoperti e sequestrati tre opifici abusivi completamente sconosciuti al fisco, operanti nel settore calzaturiero. Al loro interno è stata rilevata la presenza di macchinari per la produzione di semilavorati e di diciassette operai intenti alla lavorazione.

Oltre ai citati stabilimenti clandestini sono stati sottoposti a sequestro 90 macchinari per la produzione e l’assemblaggio di calzature, 5.733 prodotti semilavorati e 23 taniche contenenti vernici e solventi speciali.
Tre soggetti italiani, titolari delle aziende “in nero”, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Napoli Nord.

Francesco Ferrigno

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano