“Progetto Disinvolto”: il sindaco Aliberti premia le scuole

157

aliberti 2Si è svolta questa mattina presso la stanza del sindaco, la premiazione delle scuole partecipanti alla giornata sportiva (23 maggio 2015) nazionale realizzata nell’ambito del Progetto “Disinvolto”. Alla presenza del sindaco, Pasquale Aliberti; dell’assessore allo Sport, Diego Chirico; del consigliere comunale, Alfonso Carotenuto; del Referente locale del progetto, Michele Del Regno e del rappresentante CONI, Diego Del Regno, la scuola media di via M. D’Ungheria, il II, III e il IV Circolo Didattico hanno ricevuto una targa del CONI per aver partecipato ai percorsi psicomotori destinati ai bambini e ragazzi diversamente abili.
Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti: “Il Comune di Scafati è sempre attento ad iniziative di questo tipo e al sociale in generale. Un elogio alla collaborazione dei Dirigenti Scolastici e all’attenzione degli insegnanti di sostegno che hanno supportato i ragazzi in questa pratica sportiva e a chi ha curato questa manifestazione”.
L’assessore allo Sport, Diego Chirico: “Lo sport è fondamentale per la socializzazione e l’integrazione, per lo sviluppo di una cultura del “rispetto” oltre che importante per la salute. Ben vengano queste iniziative che la Città di Scafati apprezza e noi come amministrazione siamo pronti a sostenere”.
Il Referente locale del progetto “Disinvolto”, Michele Del Regno: “Abbiamo avviato grazie a questo progetto 25 bambini diversamente abili all’attività sportiva. Un grazie deve essere riconosciuto all’amministrazione comunale per aver messo a disposizione degli atleti il trasporto e l’impianto sportivo di via della Resistenza; a chi ha sostenuto economicamente la manifestazione: BCC, GIVOVA e ECOPLASTICA di Nocera; all’on. Monica Paolino per aver finanziato il viaggio dei ragazzi a Roma per la manifestazione nazionale”.
Il consigliere comunale, Alfonso Carotenuto: “Un plauso a queste iniziative. Ho sempre ritenuto questi ragazzi una risorsa”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta