Volley Volla, continua la corsa alle fasi regionali csi

286

open csiVolley Volla – Volleyball Flyer 1-3 (23-25,23-25, 25-22, 18-25)

Il percorso per giungere alle finali per il Volla non è stato facile, nei due giorni di gara, il comitato Csi Napoli si dimostra vincente, portando due squadre in finale, per il Volla, partecipante a questa fase come miglior squadra fair play, raggiungere questo traguardo è inaspettato, quanto meritato; una bella soddisfazione il secondo posto regionale per la squadra di mister Claudio Salvatore che insieme ai suoi ragazzi ha disputato il campionato open maschile Csi.

La squadra composta in maggior parte da ragazzi classe 99 e qualche innesto di veterani, ha ben figurato nel corso del campionato di quest’anno, per poi giungere alla fase finale della competizione, che oltre al titolo regionale, assegna anche il lasciapassare per le fasi nazionali di Montecatini, dove a rappresentare la Campania ci sarà il Vb Flyer, che si aggiudica la finale 3-1.

Nelle due giorni di gara motivi di soddisfazione ce ne sono tanti per il mister Salvatore in primis, che al suo primo anno come allenatore unico di una squadra, può vantare un risultato di tutto rispetto, un motivo di orgoglio per la società, che nel caso di Claudio Salvatore vede crescere i suoi atleti che passano dal campo dove disputano finali per i playoff di B, alla panchina dove conquistano una coppa prestigiosa, dopo aver sconfitto nella prima giornata di gara, Buccino e Solofra.

Soprattutto in questa gara terminata 3-2, si è visto un grande spettacolo, una partita combattutissima, con i primi tre set finiti ai vantaggi e con un Volla capace di rimontare da 1-2, trascinati da Giovanni Alaia, classe 93 che, oltre ad essere stato un innesto dell’ultima ora, è anche un ritorno lieto alla pallavolo di un ragazzo giovane, che vanta già un palmares di tutto rispetto, il quale dopo qualche anno lontano dai campi, ritrova il piacere di giocare e il sorriso delle vittorie, arricchendo il suo curriculum con un altro importante trofeo.

Un plauso va a tutti, da capitan Aiello che da buon fratello maggiore, ha spronato i ragazzi nei momenti difficili, ruolo che ha condiviso con Persico, che più silenzioso ha comunque saputo far sentire la sua esperienza dietro le quinte.

Positiva anche la presenza di Lanzetta, jolly della squadra ed elemento fondamentale dello spogliatoio, Maglione che ha saputo dare respiro a Montuoro, quando pur non essendo molto distanti di età, un po’ di esperienza in più faceva rifiatare Lorenzo palleggiatore ansioso, che può solo crescere, come sarà per Vitiello, che reduce da un infortunio, già la sua presenza a queste finali è una vittoria, il suo ritrovare il campo, è solo l’anticipo di una prossima stagione alla grande, che lui come Fioretti, insolito libero delle fasi finali e Di Dato ordinato e lucido quando viene chiamato in causa, potranno fare in futuro, se continueranno a metterci voglia ed impegno.

Un futuro che aspetta di vedere ancora più protagonista Nardiello, vero punto fermo della squadra e spesso risolutore in questo campionato, bene Galluccio che ci mette sempre tanto cuore, ma il più estroso ed elettrizzante è Marino, agonista, ma anche tanto sensibile, che vive con vera passione la realtà societaria di Volla, di cui pian piano sta diventando un mattone importante su cui costruire.

La gara in sé va riconosciuto, pur avendo lottato nei primi due set, persi entrambi 25-23, è stata vinta meritatamente dal Vb Flyer, che nei momenti decisivi ha saputo fare meno errori e ritrovarsi come squadra, il Volla ha avuto qualche incertezza di troppo in ricezione, una battuta meno incisiva, qualche pecca in difesa e il solo Alaia in attacco, sostenuto solo a tratti da Nardiello non è bastato, vale come esperienza, come ricordo di una bella esperienza, che ci auguriamo, questi ragazzi potranno ripetere per molti altri anni ancora. Il futuro è nelle vostre mani.