Cadavere carbonizzato ritrovato tra i rifiuti: colpi di pistola al capo e piedi legati

163

carabinieri campagnaIl corpo parzialmente carbonizzato di un uomo di età tra 25 e 30 anni è stato trovato nella tarda serata di ieri a Napoli,

in via della Mongolfiera, strada sterrata nella zona di San Pietro a Patierno.

A trovarlo è stato un passante che poi ha avvertito i carabinieri: era vicino a cumuli di rifiuti scaricati abusivamente.

Sul cadavere sono state riscontrate ferite compatibili con colpi d’arma da fuoco.

Aveva i piedi legati con una corda e segni di corda sono state trovati anche sul collo. Da ricordare che nei mesi scorsi sono stati una decina i corpi di persone uccise date alle fiammi in posti di campagna, una sequenza di morte passata alle cronache come la “faida dei carbonizzati”.

Secondo gli investigatori si tratta di un rituale di camorra: dopo aver ucciso la vittima si passa ad incendiarne il corpo come per lavare l’onta di uno sgarro di un’offesa.