Ercolano, in attesa del rinnovamento permangono le “criticità”

228

Municipio Ercolano

Attendendo il rinnovamento promesso dal neo sindaco Ciro Buonajuto Ercolano continua miseramente a naufragare contro l’aguzza scogliera dell’inefficienza e delle carenze socio-logistiche che da sempre compromettono la qualità d’esistenza dei cittadini.

Massima fiducia nei confronti del buon Ciro ma il tempo stringe: Ercolano non può concedersi attendismi ulteriori e sin dalle prime battute governative occorre dare un segnale forte che possa rassicurare i cittadini sulle sorti della comunità.

Mentre ancora si rincorrono all’interno del Pd voci inerenti faziosità nel sostenere questo o quel candidato in campagna elettorale da parte di Buonajuto Ercolano si aspetta grande “lealtà” da un giovane professionista nel quale hanno creduto da subito i giovani figli di un territorio dalle potenzialità appena scalfite.

In tal senso ha riscosso grande consenso la dichiarazione dell’esponente togato del Pd Loredana Gargiulo che esortava tutte le forze in campo all’impegno sinergico e alla comunione d’intenti: solo attraverso un’inattaccabile trasparenza operativa sarà possibile imprimere un passo nuovo alla quotidianità politica di un paese che ancora smaltisce i fumi velenosi di una campagna elettorale vergognosa.

Ecco perché occorre avere ben saldi i piedi a terra e non farsi prendere da eccessivi ottimismi: fiducia nel Ciro ercolanese ma con la giusta consapevolezza delle tante priorità da affrontare in loco in modo tempestivo e concreto.

Tanti gli sguardi puntati sul sindaco di un’Ercolano che deve ritrovare credibilità agli occhi del palinsesto turistico archeologico mondiale. Il tutto a vantaggio dell’economia e dell’occupazione indigena. Gli ercolanesi in conclusione credono nel primo cittadino Ciro Buonajuto riponendo grandi aspettative nel giovane nocchiero di una portaerei che questa volta proprio non può arenarsi sui bassi e melmosi fondali dell’inefficienza e del mal governo.

Alfonso Maria Liguori

Share
Condividi
PrecedenteAgenzia delle Entrate, 730 precompilato: a Napoli appuntamento il 23 giugno a piazza Dante – Municipalità 2
SuccessivoTorre del Greco, raccolta differenziata: ecco i due nuovi eco-punti
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.