Ciccio Merolla & Riccardo Veno a “Balconata Furitana”

458

Ciccio MerollaSabato 27 giugno, alle ore 19,30, presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà a Furore, la Balconata Furitana, primo progetto campano di turismo culturale integrato, ospita la musica d’autore di Ciccio Merolla & Riccardo Veno. Un evento interamente gratuito.

Ciccio Merolla & Riccardo Veno in concerto è un viaggio musicale in cui le singole personalità artistiche dei due musicisti si fondono sapientemente conducendo il pubblico in una dimensione quasi onirica. L’incessante combinazione di musica acustica ed elettronica del polistrumentista e sassofonista Riccardo Veno con i colori dei propri strumenti come flauti indiani, flautini irlandesi, la ciaramella e il marranzano, si unirà al ritmo di Ciccio Merolla che spazierà dalle atmosfere mediterranee, passando per il medio oriente, fino ai suoni tibetani e alle nenie marocchine.
I due musicisti partenopei, pronti per una nuova collaborazione, non aspettano altro che lanciarsi in questa nuova avventura musicale e così raccontano l’uno dell’altro:

“Da tempo con Ciccio ci ripromettevamo di riformare il duo per godere ancora di quell’intesa creatasi durante decine e decine di concerti fatti a cavallo degli anni Novanta e i primi anni del Duemila. È bello tornare a suonare insieme alla luce delle tante esperienze fatte negli anni successivi. Per me suonare con Ciccio, oltre che un gran piacere, è come unire due elementi naturali: la terra, con le sue percussioni, e l’aria, con i miei fiati” le parole di Riccardo Veno.
“Da quando ho iniziato a suonare, mentre componevo dei ritmi, immaginavo sempre una melodia. Quando ho conosciuto Riccardo Veno e l’ho sentito suonare (eravamo ragazzini) mi sono detto: “è questa la melodia che immaginavo, sono questi i suoni che ho sempre desiderato sui miei tamburi”, a quel punto è nato un idillio artistico e una passione infinita per i suoni di Riccardo che dura ancora oggi” conclude Ciccio Merolla.

Il progetto Balconata Furitana, opera di Furoré, società di promozione e sviluppo del turismo culturale e dei beni culturali guidata da Simone Pedrelli Carpi, e dell’amministrazione comunale di Furore, retta dal sindaco Raffaele Ferraioli, unisce agli spettacoli e agli eventi anche la possibilità di visitare un Museo di Arte Sacra Contemporanea in Ceramica e la Galleria di Ceramica d’Arte oltre a un centro enogastronomico di particolare interesse.