Ercolano, i consiglieri pensano alla rinuncia del gettone di presenza

601

Municipio Ercolano“Tutti insieme appassionatamente” : questo lo slogan che imperversa a Ercolano sui social network inneggiante al sacrificio comune da sostenere in favore della comunità. Sacrificio che potrebbe vedere quali principali protagonisti proprio i consiglieri comunali : questi rappresentanti del popolo rinunciando al gettone di presenza offrirebbero prova concreta di quel rinnovamento che tanto fa sognare i giovani ercolanesi.

Tempo addietro diversi rappresentanti del consiglio comunale avevano lanciato tale filantropica proposta restata però sulla carta.

“Siamo pronti a congratularci- ha precisato l’esponente del Pd Loredana Gargiulo – con il governo locale in caso di rinuncia del gettone di presenza riservato ai consiglieri da utilizzare per scopi umanitari sul territorio ercolanese. Certi dello spessore morale dei membri che animano questa amministrazione comunale e altrettanto convinti che la politica , nell’accezione positiva del termine, sia oggi una “vocazione sociale” in favore della collettività attendiamo fiduciosi la concretizzazione di un ‘iniziativa destinata a scrivere pagine di storia memorabili negli annales ercolanesi”.

Gargiulo mostra di avere grande stima dei consiglieri comunali pronti a offrire un preziosissimo contributo alla causa in un momento di forte recessione quale quello attraversato dal Paese Italia.

Tale mirabile suggerimento non sfuggirà all’attenzione del sindaco Ciro Buonajuto sempre vicino ai giovani e alle fasce deboli della società. Pensiamo all’utilizzo di questi fondi per i giovani ercolanesi ( laboratori, corsi d’informatica, attrezzature sportive, etc.) e per le famiglie realmente bisognose che con dignità combattono con la vita giorno per giorno pur di non “elemosinare” quello che dovrebbe essere un diritto. In sintesi : avanti così, “tutti insieme appassionatamente” si può.

Alfonso Maria Liguori

Share
Condividi
PrecedenteProstitute nei ‘bassi’ di Napoli: blitz di Polizia e Municipale
SuccessivoCastellammare, al via l’operazione Mare Sicuro 2015
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.