Sant’Agnello: il 3 luglio sarà presentato il nuovo libro di Antonino De Angelis.

363

libri2“Li Cuonti, la collina degli uccelli di passo”, edito da “La conchiglia di Capri”, è il titolo del recente volume di Antonino De Angelis dedicato alla Penisola Sorrentina, che sarà presentato Venerdì 3 luglio prossimo, presso la tenuta il Pizzo di Sant’Agnello.

Lo scrittore è un po’ il “genius loci”, che, insieme ad altri studiosi degli eventi passati, continua il lavoro del “Centro Studi e Ricerche Francis Marion Crawford “, finalizzato tra l’altro a celebrare la storia della costiera sorrentina.

Al vernissage letterario parteciperanno, oltre all’autore, il sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani, il paesologo Franco Arminio il docente di Filosofia Marco Russo, il critico cinematografico Paolo Speranza, il ricercatore Luciano G. Cuomo, coordinati dal giornalista Ciriaco M. Viggiano. Il testo ricorda il mondo delle realtà agricole de “i Colli di Fontanelle”, un tempo chiamati “Li Cuonti”, che si affaccia sul Golfo di Salerno, già noto un tempo per il passaggio e la caccia delle quaglie, uccelli che nel secolo passato erano catturati in grande quantità.

L’uccellagione, recita la presentazione, era praticata soprattutto con gli ‘schiappari’, gli imponenti impianti formati da altissime pertiche e reti che i locali chiamavano ‘Cuonti’, identificando in essi anche il toponimo della località.

A chiudere la serata sarà il film “La donnaccia” (1964) diretto dallo stabiese Silvio Siano. Il film, prodotto dall’Artemide cinematografica, è girato tra i contadini di Cairano in Irpinia che gli organizzatori hanno abbinato alla presentazione del volume nell’intento di confrontare due siti campani per molti aspetti affini per le loro tradizioni e per l’ambientazione sociale.

Federico Orsini

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano