Scafati, Cantone: “nessuna incompatibilità per i dirigenti”

215

raffaele cantoneIl sindaco di Scafati Pasquale Aliberti: “In questi anni, per le vicende giudiziarie relative al falso ideologico, abbiamo subito un processo mediatico e attacchi violenti da parte dei nostri avversari. Sia con interrogazioni parlamentari a firma dell’on. Luisa Bossa che, con denunce presentate all’ANAC si chiedeva la rimozione dei nostri Dirigenti e del Segretario Generale del Comune.

L’on. Bossa è la stessa che in questi giorni è finita in un’inchiesta giudiziaria per appalti sospetti nel Comune di Ercolano con l’accusa di associazione a delinquere, corruzione e turbativa d’asta.

Il Presidente dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) dott. Raffaele Cantone, invece, a seguito delle denunce del Pd locale, per la prima volta ci ha ufficialmente risposto con una nota nella quale si esclude ogni situazione di incompatibilità/inconferibilità.
Non avevamo dubbi di aver operato come sempre nella legalità. Noi rimaniamo garantisti.

Sarebbe il caso di richiedere, però, all’ANAC l’eventuale incompatibilità dell’on. Bossa quale componente della Commissione parlamentare antimafia?
Lo chiediamo ai moralisti di facciata del Pd locale e nazionale”.

Di seguito la nota a firma del Presidente ANAC, Raffaele Cantone: “Il Consiglio ha deliberato la chiusura dell’istruttoria relativa alle situazioni di inconferibilità/incompatibilità ai sensi del d.lgs. n. 39/2013, attesi i chiarimenti forniti dal RPC del Comune, che ha escluso la ricorrenza delle relative cause e puntualizzato che non si versa in ipotesi di applicazione della rotazione ex art.16, comma1, lett.1 quarter, d.lgs. n. 165/2001”.

Share