Sant’Antonio Abate, buoni libro già disponibili in tesoreria

330

Comune sant'Antonio (3)Sono disponibili i buoni libro per l’anno scolastico 2013-2014. Così 305 famiglie abatesi, con figli frequentanti le scuole medie e superiori cittadine, potranno usufruire delle risorse, ben 53140 euro, per l’acquisto dei libri di testo. I coupon sono già disponibili da qualche giorno e possono essere ritirati nella tesoreria comunale. In particolare i buon libro vengono erogati tenendo conto delle classi di frequenza degli studenti, relativamente alle scuole medie inferiori e superiori e alle fasce di reddito, con particolare attenzione alle famiglie meno abbienti. Quindi una buona notizia per gli abatesi, che possono così usufruire di un sostegno economico sicuramente utile soprattutto in tempi di prolungata crisi. Molto soddisfatto il sindaco Antonio Varone e soddisfazione esprime anche l’assessore abatese alla pubblica istruzione Sara Calabrese. “Come ogni anno – afferma proprio la Calabrese – il Comune si è attivato per mettere a disposizione i fondi riservati alla famiglie che hanno figli frequentanti le scuole medie inferiori e superiori.

Un contributo che consolida il principio del diritto allo studio per tutti dando la possibilità alle famiglie e ai ragazzi di poter continuare a studiare con qualche agevolazione. Come sempre quindi l’amministrazione Varone, nel limite delle proprie possibilità e di quanto la legge consente, – conclude – si mostra sensibile nei confronti di quelli che devono essere considerati i diritti fondamentali che sono alla base dello sviluppo e della crescita non solo culturale ma anche sociale di ogni comunità”. “Desidero ringraziare in particolare – sottolinea il sindaco Antonio Varone – i dipendenti comunali Gennaro Russo e Anna D’Aniello che si sono prodigati per abbreviare il più possibile tutte le procedure richieste per l’espletamento dell’iter burocratico”. Ma le buone notizie non sono solo queste. A breve infatti saranno sbloccati anche i fondi relativi all’anno scolastico 2014-2015.

E proprio per questo il personale dell’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune abatese si è già attivato per approntare le graduatorie degli aventi diritto al beneficio, al fine di aver al più presto la disponibilità del trasferimento dei fondi regionali già assegnati. “Il nostro obiettivo – continua Varone – e i nostri sforzi si orientano tutti nella direzione del miglioramento della vita dei nostri concittadini, soprattutto di quelli appartenenti alle fasce meno abbienti ed in particolar modo in periodi di particolare difficoltà economica come quello che stiamo vivendo ormai da troppo tempo ed ogni iniziativa utile a questo scopo – conclude – deve essere attuata, soprattutto se riguarda la formazione e l’educazione dei nostri figli”.

Condividi
PrecedenteL’Accademia della “Vrenna”
SuccessivoAbusivismo, via a 70mila sentenze di demolizione
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.