Detenuto torrese ingoia una pila per protesta: fuori pericolo

289

carcere ariano irpinoIngoia una pila nel carcere di Ariano Irpino, 25enne detenuto di Torre Annunziata operato d’urgenza: ora è fuori pericolo.

B.F., detenuto di 25 anni originario di Torre Annunziata, ha ingerito una batteria per protestare nei confronti della direzione della casa circondariale di Ariano Irpino che gli aveva negato il trasferimento in un’altra cella.

Di qui la decisione del gesto estremo.  Il giovane ha accusato forti dolori addominali, tanto da non passare inosservato né agli altri compagni di cella, né ai poliziotti penitenziari addetti alla sorveglianza.

Immediatamente il detenuto è stato condotto nell’ambulatorio interno alla casa circondariale e, da qui, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale «S. Ottone Frangipane».

Una volta accertato che aveva ingerito la batteria, lo stesso è stato trasferito all’ospedale «San Giuseppe Moscati» di Avellino per essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, con una sonda introdotta nello stomaco.

Effettuato l’intervento, dopo che i sanitari hanno escluso ulteriori rischi, c’è stato il rientro del giovane alla casa circondariale arianese. E’ scattata una indagine interna.

Share