Ruba auto con i guanti per non lasciare impronte: arrestato 23enne

259

ladri autoCertamente vedere un’autovettura in allarme sonoro, da cui discendono due individui correndo in direzione opposta, lascia subito pensare che, al suo interno, non vi fossero i proprietari, ma due ladri.

E’ questa la scena a cui hanno assistito, stanotte, gli agenti della sezione “Volante” dell’U.P.G., in Piazza S. Pasquale, nel corso dei normali servizi di prevenzione e controllo del territorio.

I poliziotti hanno prontamente inseguito colui che era disceso dal lato guida, bloccandolo poco distante.
Per Ernesto D’Andrea, pregiudicato 23enne del quartiere Scampia, l’aver indossato dei guanti in pelle, per non lasciare impronte, non è servito a molto, visto che è stato arrestato in flagrante.

Tra l’altro, per lui non è stata la prima volta che ha tentato di rubare un’autovettura Smart, oltre ad essere sorpreso in possesso di grimaldelli e chiavi adulterate.

Anche in questa circostanza, gli agenti lo hanno trovato in possesso di un chiavistello a T, utilizzato per forzare sia la serratura dell’autovettura che il blocchetto di accensione.

Poco dopo l’arresto di D’Andrea, è giunto sul posto il proprietario dell’auto, avvisato dalla società che gestisce l’impianto di antifurto satellitare.
Il malcapitato, infatti, chiesto l’intervento della Polizia, attraverso l’utenza 113, è stato informato che la sua autovettura era stata già ritrovata dagli agenti dell’U.P.G.

Il ladro è stato condotto alle camere di sicurezza della Questura, in attesa d’esser processato, stamane, con rito per direttissima.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano