Giugliano, esplode una fabbrica di fuochi d’artificio. Tanta paura, nessun ferito

255

vigili del fuocoUn terrificante boato ha destabilizzato il tranquillo sabato sera della periferia giuglianese. Una forte esplosione è avvenuta in serata all’interno di una fabbrica di fuochi d’artificio di proprietà dei Liccardo, una famiglia di fuochisti di Mugnano.

Il forte rumore provocato dall’esplosione è stato avvertito anche a notevole distanza, come, nonostante il calare delle tenebre, è stata subito visibile una densa colonna di fumo nero che ha suscitato il panico tra i residenti. Sul posto sono giunti per primi gli agenti del locale commissariato di polizia, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino, e i vigili del fuoco.

Secondo le prime notizie l’esplosione è avvenuto all’interno di capannone. Sembra, almeno per il momento, che non ci siano state vittime.

Devastazione e fiamme, questo lo scenario che si sono trovati davanti i vigili del fuoco e gli operatori del Nucleo biologico, chimico e radioattivo,  che sono subito giunti sul posto insieme agli agenti del locale commissariato di polizia, diretti dal primo dirigente Pasquale Trocino. Lunghe e complicate le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza del sito.  I timori maggiori sono stati e persistono quelli legati ai fuochi inesplosi che potrebbero causare ulteriori rischi e vittime.

E’ questa la seconda fabbrica di fuochi d’artificio che esplode nel giuglianese in pochi mesi, un episodio simile era avvenuto in maggio. La zona interessata dall’esplosione di questa sera è all’estrema periferia della grande città a nord di Napoli, quasi al confine con Lago Patria. Anche il neo sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, si è attivato con la polizia municipale per facilitare tutte le operazioni di ricognizione.

I vigili del fuoco stanno lavorando per evitare che il fuoco possa propagarsi anche in alcune strutture circostanti. Gli operatori si stanno muovendo in condizioni davvero difficili.

Le indagini volte a stabilire la causa del grave incidente, che solo per fortuna non ha provocato vittime, saranno eseguite dagli agenti del locale commissariato di Polizia.

Share