Torre del Greco, il sindaco promuove “Garanzia Giovani” nelle scuole

197

Ciro BorrielloCoinvolgere anche le scuole di Torre del Greco in “Garanzia giovani”, il progetto europeo che offre la possibilità di sostenere tirocini formativi retribuiti per sei mesi agli under 30 senza lavoro e non impegnati in percorsi di studi. È l’intento che ha spinto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello a organizzare ieri pomeriggio – martedì 21 luglio – un incontro tra i dirigenti scolastici degli istituti cittadini e il responsabile dell’associazione Amesci, Enrico Maria Borrelli.

A promuovere l’iniziativa sono state, in particolare, l’assessore alle Politiche giovanili, Anita Di Donna, che già sta seguendo per l’ente il programma “Garanzia giovani”, e l’assessore alla Pubblica istruzione Romina Stilo.

L’associazione Amesci è partner del Comune nei progetti portati avanti dall’ente per ricercare 120 tirocinanti in varie attività. Proprio sulla scorta del buon risultato ottenuto dal Comune, l’amministrazione ha voluto informare i dirigenti scolastici dell’opportunità fornita – grazie ai fondi europei – anche alle altre realtà cittadine, pubbliche e private.

“Abbiamo ritenuto giusto – ha detto il primo cittadino – che una occasione così importante per i nostri giovani non solo non vada persa, ma vada anche partecipata a quante più realtà locali. Ecco allora spiegata l’idea di coinvolgere le scuole, che da sempre sono a stretto contatto con i ragazzi”.

Borrelli ha invece focalizzato l’attenzione sulla necessità di velocizzare l’iter di adesione al programma “Garanzia giovani”, che al momento – salvo proroghe – deve essere concluso entro il prossimo dicembre, e ha anche evidenziato che, per ogni quattro dipendenti assunti, c’è per le scuole – come per qualsiasi altro ente o azienda – la possibilità di ospitare un tirocinante nei progetti che ogni istituto intenderà promuovere. “Garanzia giovani” è rivolto ai cosiddetti Nit, ovvero soggetti – nel caso specifico di età compresa tra i 16 e i 29 anni – che non hanno alcun tipo di attività lavorative e al contempo non stanno seguendo alcun corso di studio.

“Le scuole – sostiene l’assessore Di Donna – sono una risorsa importante del territorio, per questo abbiamo voluto fare conoscere ai dirigenti scolastici e ai loro referenti l’opportunità fornita da ‘Garanzia giovani’, iniziativa che non incide sulle casse dei singoli istituti”. I tirocinanti che verranno impegnati nelle scuole, infatti, riceveranno 500 euro al mese per sei mesi, soldi derivanti da specifici fondi europei che verranno erogati agli aventi diritto direttamente dall’Inps.

“Ci faremo promotori – afferma l’assessore Stilo – presso le scuole che purtroppo, per impegni precedenti, non hanno potuto partecipare a questo primo incontro, in modo che partecipino a questa piattaforma, che regala una grande opportunità per i giovani di Torre del Greco”.

Share