Domani al Faito Doc, Sandro Joieux in concerto e il regista Waddah Alfahed

351

joieuxCresce sul Monte Faito l’attesa per il concerto del 7 agosto sera dell’artista Sandro Joeiux, il musicista vagabondo, un ‘enciclopedia musicale e culturale . Reduce da più di 300 concerti in tutta Italia e che domani sarà l’ospite d’eccezione al Festival Internazionale del cinema documentario Festival voluto da Nathalie Rossetti e Turi Finocchiaro giunto all’ottava edizione e dedicato quest’anno al tema dell’Ebbrezza.

“Un festival – dicono i due direttori artistici – che invita a viaggiare alla scoperta di altri mondi con registi appassionati e visionari, con personaggi fuori dal tempo, con artisti inebriati di emozioni in una incantevole natura” . Sabato ci sarà il gran finale. Dalle 13 e 30 alle 17 e 30 si svolgerà la classica passeggiata tra i Faggi secolari a cura del naturalista Nando Fontanella con la partecipazione di Alessandra Zambà, Martin Balton, Murat, Carmen Ciampa e Annalisa Iorio. Alle 19 e 30  la premiazione dei vincitori .

A decretare i vincitori quest’anno sarà una giuria composta da Katia Rossini , Andrea Boni Geneviève Morand ,Giovanni Piperno, Antonella Di Nocera, Klaas Bolen. All’ottava edizione del Faito Doc parteciperà il regista Waddah Alfahed con il suo  Blackstone children,  già selezionato al  Festival di Cannes 2014. Il Festival diretto da Turi Finocchiaro e Nathalie Rossetti è coordinato da Marika De Rosa . Da non perdere sempre nella giornata di domani la proiezione del film Blackstone Children.

Un documentario di 24 minuti che sarà proiettato alle ore 15 alla sala La Lontra. “La ciità di Homs , chiamata la “madre nera del pianeta terra” ha avuto un ruolo importante nella rivolta siriana . La battaglia nella città vecchia si è conclusa dopo due anni e mezzo , permettendo ai civili di ritornare alle loro case. Il film è opera del siriano Waddah Alfahed , che sarà presente domani al Faito Doc . Blackstone Childrenha già partcipato al Festival di Cannes del 2014