Scafati, settore ad hoc per beni confiscati e comunali

Pasquale AlibertiLa Giunta Comunale di Scafati ha istituito nell’ambito della nuova riorganizzazione della pianta organica in invarianza di costi un nuovo settore destinato alla gestione e valorizzazione dei beni comunali e confiscati, tra questi ultimi quello sottratto al clan Sorrentino, inutilizzabile poiché completamente abusivo e inagibile, e quello del clan Chierchia, sulla cui finalità di utilizzo sta decidendo il consiglio comunale.

Il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti: “Con un settore ad hoc per i Beni Comunali e Confiscati il Comune potrà tentare di captare forme di finanziamento finalizzate. Ad oggi non è stato possibile per mancanza di bandi mirati sul tema. Questioni e difficoltà che però abbiamo provato ad affrontare anche in collaborazione con associazioni come Libera che grandi competenze hanno in materia”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePagani, poche gocce e la città si allaga
SuccessivoFaito Doc Festival, vincitori e motivazioni
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.