Per comprare l’iPhone e ruba un reperto pompeiano da rivendere su ebay

875

strada-pompeiHa detto che desiderava comprare l’ultimo modello di iPhone e per questo non ha esitato a rubare un reperto degli Scavi di Pompei che voleva mettere in vendita su eBay per fare soldi.

Il protagonista dell’ultimo tentativo di sottrarre reperti al sito archeologico più famoso al mondo è un ragazzo olandese di 16 anni, in visita turistica con la madre che ha dichiarato ai Carabinieri di no essersi accorta di quanto stesse facendo il figlio.

L’episodio è accaduto ieri, ad assistere alla scena, comprendendo immediatamente le intenzioni del giovane di sottrarre la tegola di terracotta da una delle case di via dell’Abbondanza, c’era un turista americano che ha dato l’allarme a un custode.

Immediato intervento del responsabile del posto fisso degli scavi, brigadiere dei Carabinieri Domenico Pocobello, che ha fermato il giovane prima che lasciasse il sito archeologico con un pezzo trafugato.

Il giovane olandese è stato solo denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria, per il reato di tentato furto, in quanto minore. Successivamente è stato affidato alla custodia della madre.

Né il ragazzo protagonista del tentato furto, né tantomeno il turista americano che lo ha denunciato, sono stati in grado di fornire elementi utili per individuare da quale casa fosse stato rubato il reperto, ad una prima analisi, fortunatamente la tegola non è apparsa danneggiata, di conseguenza è stata restituita agli esperti della soprintendenza che stabiliranno a quale domus appartiene.

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano