Tragedia a Marina di Camerota, muore in discoteca un 27enne colpito da frammenti di roccia

362

ciclopeSi allunga, purtroppo l’elenco delle tragedie che stanno fubestando questa estate 2015. Un 27enne di Mugnano (Napoli) è morto la scorsa notte a Marina di Camerota, nota località vacanziera in provincia di Salerno, colpito alla testa da frammenti di roccia che si sono staccati da un costone nel corso di un violento nubifragio.

Il giovane, Crescenzo Della Ragione, secondo la ricostruzione fatta dai Carabinieri, era all’interno della discoteca all’aperto “Ciclope”, realizzata, suggestivamente, sotto un costone roccioso che ricorda l’antro delle grotte che abitavano i ciclopi secondo la mitologia greca.

Ma inatteso è accaduto l’irreparabile: proprio dall’ampio costone di roccia, nel corso di un violento nubifragio, era , si sono staccati frammenti, delle grosse pietre, da un’altezza di circa 60 metri. L’incidente è avvenuto poco dopo la mezzanotte.

Alcuni di queste pietre hanno colpito alla testa il giovane che è morto all’istante.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Sapri con il comandante Emanuele Tamorri, il procuratore di Vallo e il medico legale Adamo Maieseche, che stanno facendo le indagini per ricostruire con precisione quanto è accaduto. Il locale è stato posto sotto sequestro per ordine della Procura di Vallo della Lucania (Salerno).

della ragione
Crescenzo Della Ragione

Il 27enne Crescenzo Della Ragione, figlio unico, celibe, studente universitario, si trovava nel Cilento con alcuni amici per una vacanza. Il giovane lavorava saltuariamente come cameriere e spesso aiutava il padre, cuoco all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. La famiglia, originaria di Mugnano, risiedeva da molti anni a Varcaturo, nel comune di Giugliano.

Share