Brusciano: cominciata la 140esima Festa dei Gigli in onore di Sant’Antonio di Padova

495

4. Carri allegorici Comitato Croce P. V. Festa dei Gigli Brusciano 27.8.2015E’ iniziata la 140esima Festa dei Gigli di Brusciano in onore di Sant’Antonio di Padova. Mercoledì in Piazza XI Settembre c’è stata la Celebrazione Eucaristica con i concelebranti, Parroco Don Salvatore Purcaro, S. E. Mons. Luigi Travaglino ed il Vescovo di Nola S. E. Beniamino Depalma.

Nella sua intensa omelia, toccando il tema della crisi economica e dell’usura, Mons. Depalma ha sottolineato “il messaggio che Sant’Antonio ha gridato nel 1200: Salvare l’uomo, la sua dignità e la sua grandezza perché l’uomo è la più grande ricchezza che Dio ha messo su questa Terra, Se scompare l’uomo scompare il Creato, il mondo, tutto. Nulla ha più senso perché l’uomo dà senso alla storia e al Creato. Chi tocca, umilia e distrugge l’uomo, tocca, umilia e distrugge Dio. L’uomo vale più delle ricchezze, dei poteri, dell’economia e dei soldi. Un valore non ideologico, perché l’uomo è amato da Dio”.

Il Sindaco, avvocato Giosy Romano, a fine processione, sul sagrato della storica Chiesa S. Maria delle Grazie, nel suo indirizzo augurale ha espresso la sua soddisfazione “con il cuore gonfio di gioia e di speranza per la presenza del nostro pastore, il Vescovo Beniamino Depalma che ci ha consegnato frasi che dobbiamo tenere sempre a mente. Non dobbiamo innalzare muri ma costruire ponti. Io, l’Amministrazione comunale, l’Ente Festa, i collaboratori, con Don Salvatore cerchiamo di costruire un ponte per questa città per il futuro. Non vogliamo alzare un muro che si fermi alle nostre tradizioni a quando quelle tradizioni erano ancorate a tempi diversi. Noi siamo i curatori per la costruzione di questo ponte e siano le nostre menti, le nostre capacità pratiche ed il lavoro quotidiano a permetterci di costruire un futuro e far conoscere Brusciano come un esempio sul territorio.

Ci proviamo costantemente, ma da soli non ce la possiamo fare. Don Salvatore ha invocato l’aiuto del nostro Vescovo, ora -ha concluso il Primo Cittadino, Giosy Romano rivolgendosi alla cittadinanza- sono io ad invocare il vostro aiuto, se tutti insieme lavoriamo in quella direzione faremo in modo che Brusciano diventi un’isola felice ed un esempio per gli altri paesi. Viva Brusciano, Viva Sant’Antonio”.

Presenti alla cerimonia inaugurale della 140esima Festa dei Gigli vi erano il Presidente del Consiglio Comunale, Luigi D’Amato con i Consiglieri Ilaria Di Maio Fabio Terracciano, Felice Castaldo e gli Assessori Comunali, Licia Mocerino e Angelo Di Palma, il Presidente dell’Ente Festa, avvocato Giuseppe Montanile con i componenti Andrea Sposito, Lorenzo Cerciello, Michele Ruggiero e Antonio Castaldo; il Maresciallo Marco Di Palo con un i Carabinieri di Brusciano, le Associazioni dei Gigli con le proprie bandiere, Croce P. V., Gioventù, Ortolano e Passo Veloce, il Comandante VV. UU. Antonio Di Maiolo con gli agenti P. M. in alta uniforme e Gonfalone comunale, gli operatori del Corpo Nazionale delle Guardie Ecologiche Volontari.

Giovedì mattina 27 agosto c’è stata la “Pedalata ecologica” promossa nella seconda edizione dall’operatore culturale Rocco Mocerino. In serata da Parco Sant’Antonio e lungo tutta Via Cucca fino al confine con Mariglianella si è svolta la spettacolare sfilata dei carri allegorici. Il Comitato Giglio Croce ha svolto il tema dei “Tormentoni” ed un omaggio al 100esimo Anniversario della Grande Guerra come progettato da Filippo Di Pietrantonio e realizzato da Raffaele Granato e compagni. Il Comitato Ortolano ha proposto un viaggio televisivo “Facendo Zapping” ideato da Pasquale Terracciano, Gerardo Di Palma e Pierino Sessa. Venerdì 28 agosto è stata la volta del Comitato Gioventù con “E’ uno spettacolo”, un omaggio al mondo del teatro progettato da Marco Micalessi e realizzato dai costruttori della Bottega Gioventù, mentre il Comitato Passo Veloce ha voluto rappresentare il “Mondo dei Puffi”.

Sempre venerdì, il finale straordinario è toccato agli sbandieratori e trombonieri di Cava De’ Tirreni, dei gruppi Senatore e Scacciavento, dentro lo scambio culturale con Brusciano che ha avuto la precedente Ballata del Giglio Bruscianese il 21 giugno a Cava presso il Santuario di San Francesco e Sant’Antonio di Padova che ha come Reattore Padre Luigi Petrone. Sabato 29 agosto l’esibizione delle fanfare itineranti per tutta Brusciano

Intanto in attesa della strabiliante Ballata dei Gigli di domenica 30 che godrà della diretta TV a cura di Capri Event, canale 271 e 618 del digitale terrestre dalle ore 19,00, si può curiosare sull’anteprima prodotta da Antonio Castaldo, Raffaele Ariola e Francesco Antonio Martignetti per l’Ambasciatore.it https://www.youtube.com/watch?v=w1iWB8Tm9zY . Lunedì 31 agosto le cover della Blu Band e i balli caraibici di Kikko De Sica a cura della Modern Dance di Clela Cortini e martedì 1° settembre concerto di Marco Masini. Le serate finali saranno presentate da Nunzia Maione e Roberto Esse.

Share