Centenario della Grande Guerra: a Piano di Sorrento si conserva la memoria

391

trincea-grande-guerraNella Città di Piano di Sorrento continua l’opera di conservazione della memoria sul primo grande conflitto mondiale, auspicata nel 2014 dall’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano durante l’indizione su scala nazionale del Centenario della Grande Guerra.

Enti e associazioni furono invitati a ricordare gli avvenimenti storici del territorio attraverso l’eroismo e il sacrificio dei soldati e della popolazione, e a promuovere fino al 2018 il recupero di storie e luoghi della memoria. In quest’ottica il Comune di Piano di Sorrento ha inserito nella Summertime 2015, il cartellone degli eventi estivi carottesi, anche un ciclo di eventi tematico i cui prossimi appuntamenti si terranno il 9 e il 16 settembre a Villa Fondi alle ore 21.00

Condotti dal Prof. Biagio Passaro, gli incontri affrontano la riflessione sul primo conflitto mondiale dal punto di vista storico, antropologico, sociale, economico e tecnologico, con l’ausilio di documenti d’epoca e riferimenti all’ampia tradizione cinematografica. Una prospettiva che tiene conto della natura periodizzante della grande guerra, spartiacque epocale dove gli scenari europei e mondiali sono stati totalmente trasformati, tra rivendicazioni gerarchiche e prime ribellioni di massa.

«Si tratta di una guerra fratricida – spiega lo storico – combattuta tra soldati, incapaci o mal istruiti sulla gestione delle nuove tecniche di guerra e sulla tecnologia a disposizione frutto del grande progresso dell’Ottocento. Un conflitto in cui sono gli eserciti a soccombere, a differenza della seconda guerra mondiale più tattica e proprio per questo riversata maggiormente sulle popolazioni, capace di produrre un odio ideologico giunto fino ai giorni nostri. Al servizio di una patria vissuta come un dio laico, la grande guerra ha lasciato in eredità distruzione e arretramento, un massacro che ha nonostante tutto lasciato spazio all’affiatamento tra le masse, alla voglia di riscatto e a storie personali da tramandare e conservare ai posteri».

Nell’ambito delle manifestazioni per il Centenario della Prima guerra mondiale, nel novembre 2014 il Comune di Piano di Sorrento ha onorato i Caduti di guerra con il coinvolgimento e gli interventi delle scuole e delle associazioni combattentistiche. Lo scorso maggio, invece, il Palazzo municipale ha ospitato la mostra intitolata “La grande guerra nelle figurazioni del suo tempo 1915-2015” con le fotografie tratte dalla collezione privata di Gigino Nostrale e curata dal Dipartimento di Discipline letterari e storiche dell’Istituto tecnico nautico “Nino Bixio” di Piano di Sorrento.

Ingresso libero. La cittadinanza è invitata.