Ottimo pareggio della Salernitana in dieci uomini

421

SAMSUNG CSCAll’Adriatico di Pescara si sfidano per la quarta giornata di Serie B il Delfino Pescara e la Salernitana. Entrambe le squadre si trovano a 4 punti in classifica e cercano la vittoria per avvicinarsi ai primi posti.

La partita inizia molto bene per la Salernitana che si affaccia più volte nell’aria del Pescara, ma che riesce ad impensierire soltanto una volta Terracciano con un tiro di Coda, dopo uno svarione della difesa, che finisce poco lontano dal palo destro. Al 19°, però, è il Pescara che trova il gol del vantaggio con un’ottima azione dalla destra di Valoti che salta due avversari e piazza la palla sul primo palo. Primo gol per Valoti da quando è a Pescara. Dopo il gol del vantaggio il Pescara prende il sopravvento e al 44° la Salernitana resta in 10 uomini a causa dell’espulsione di Schiavi per doppia ammonizione dopo una gomitata su Lapadula a centrocampo. Sul finire del primo tempo c’è un’ultima azione per la Salernitana con un cross dalla sinistra di Rossi che, però, viene bloccato facilmente da Fiorillo prima che Coda possa colpire a rete. Il primo tempo finisce sul risultato di 1-0 e la partita sembra mettersi in salita per la Salernitana.

Nel secondo tempo la situazione sembra non cambiare, il Pescara è avanti ma al 60° Gabionetta mette a segno il gol dell’1-1 con un tiro potente su punizione, dal lato destro dell’aria di rigore, su cui non può nulla Fiorillo. Splendida rete di Denilson Gabionetta che raggiunge quota 4 gol in campionato. Dopo il pareggio, il Pescara si spinge in avanti con tutte le forze per agguantare i 3 punti, mentre la Salernitana prova a perdere tempo tenendo palla sulla bandierina. Le azioni più importanti, dopo il gol, riguardano Eusepi per la Salernitana, subentrato a Gabionetta, e Lapadula per il Pescara. Quest’ultimo si avvicina più volte alla rete del vantaggio soprattutto con una volée all’85° che viene respinta dalla difesa . L’ultima azione pericolosa, però, è della Salernitana con Troianiello al 93° che rischia di beffare, proprio sul finale, il Pescara. La partita finisce 1-1 con lo sconforto di Mister Oddo che sperava di ottenere la vittoria, vista la superiorità numerica e il buon gioco fatto vedere. La posizione in classifica per le due squadre resta invariata, si dividono la posta in gioco e si allontanano dal Livorno primo in classifica a 12 punti.

Il tabellino

PESCARA: Fiorillo, Fiamozzi, Zampano, Fornasier, Zuparic, Memushaj, Verre(Benali 75°), Mandragora(Torreira 53°), Valoti, Cocco(Caprari 61°), Lapadula.

Allenatore: Massimo Oddo.

SALERNITANA: Terracciano, Pestrin, Trevisan, Colombo, Moro, Coda(Troianiello 62°), Gabionetta(Eusepi 74°), Sciaudone(Perulli 51°), Bovo, Schiavi(Epulso al 19°), Rossi.

Allenatore: Vincenzo Torrente.

Arbitro: Nasca di Bari.

Erasmo Micera