Castel San Giorgio, Michele Salvati aderisce a Fratelli d’Italia

380

michele-salvatiCon una nota stampa il consigliere comunale di Castel San Giorgio, Michele Salvati ha chiarito la sua posizione e le scelte politiche che lo hanno portato ad aderire a Fratelli d’Italia. Di seguito il comunicato:

Alla luce della diffusione della notizia della mia adesione al partito di Fratelli d’Italia, mi corre l’obbligo di chiarire che tale adesione è il punto d’arrivo di un percorso che mi vede da tempo impegnato sul territorio dell’Agro nocerino a favore del consolidamento del centrodestra insieme ad un gruppo di amici di cui mi onoro condividere il percorso politico.

Già nell’ultima consultazione elettorale regionale, la mia posizione è apparsa chiara ed inequivocabile anche dai palchi dove ero impegnato per l’appuntamento amministrativo del Comune di Castel San Giorgio dove sono risultato il primo eletto con la lista “Longanella sindaco”.

L’ufficialità dell’adesione è quindi la logica conclusione di un percorso politico che è frutto di una tradizione di impegno sul territorio e di una lunga militanza in partiti di chiara espressione cattolico-democratica.

La decisione di aderire a Fratelli d’Italia è stata assunta in piena libertà e coscienza e sono felice che arrivi in un momento in cui certamente non potrà prestare il fianco a facili strumentalizzazioni dato che il partito, nella provincia di Salerno, è impegnato in una consistente opera di ricostruzione fuori dalla gestione operativa di Enti o altre realtà governative.

Ringrazio l’onorevole Edmondo Cirielli, il consigliere regionale Alberico Gambino, il presidente regionale Antonio Iannone, e il coordinatore provinciale Michele Cuozzo per la fiducia e la disponibilità dimostratami in questi mesi oltre che per la sensibilità nella specificità della vicenda locale rispetto alla quale sono fin da ora a disposizione del partito qualsiasi sia la scelta da fare.

Per quanto riguarda Castel San Giorgio, continuerò a svolgere con serenità il ruolo per me delineato dai cittadini non facendo mancare, insieme al ruolo di controllo severo tipico dell’opposizione, l’opera di stimolo affinchè la comunità Sangiorgese possa crescere e migliorare la propria vivibilità.

Ringraziandovi per la diffusione che vorrete concedere a questa nota colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.