Salernitana, seconda sconfitta consecutiva

278

news40244Dopo un inizio campionato deludente, la Salernitana cerca di ritornare alla vittoria in casa per dimenticare la pessima prestazione fatta vedere a Crotone, dove ha perso  4-0. Il Trapani, invece, vuole continuare la striscia positiva che la vede imbattuta nelle prime sei giornate, difesa tra le migliori del campionato e rivelazione della Serie B. E’ la prima volta che le due squadre si sfidano in Serie B.

La partita inizia nei peggiori dei modi per la Salernitana: un retropassaggio di Trevisan mette in difficoltà il portiere Terracciano che sbaglia il controllo e si fa soffiare la palla da Citro; l’attaccante del Trapani ha la porta spalancata difronte a sé e non deve far altro che metterla in rete. Il Trapani è in vantaggio dopo soli 4 minuti. E’ proprio “il Messi di Fisciano(Salerno)”, tifosissimo della Salernitana, a portare in vantaggio il Trapani ma l’attaccante non esulta. La Salernitana è costretta subito a rincorrere e il nervosismo aumenta. La squadra di Torrente è la più “cattiva” della Serie B con il maggior numero di cartellini nelle prime sei giornate, e nel giro di 40 minuti ottiene altre 4 ammonizioni. Mister Torrente dalla panchina spinge i calciatori a mantenere la calma e a cercare più spesso Gabionetta, il migliore della Salernitana e in campo nonostante qualche problema alla caviglia. Proprio da Gabionetta arriva la prima occasione pericolosa della Salernitana al 19°: un ottimo cross dalla destra di Scialdone trova l’attaccante brasiliano libero sul secondo palo che prova con un tiro potente al volo di sinistro respinto dal portiere Nicolas.

Il primo tempo vede la Salernitana governare la partita per possesso palla e tiri in porta, ma il goal del pareggio non arriva e il nervosismo aumenta, tanto che lo stesso Gabionetta si fa ammonire stupidamente calciando via il pallone a gioco fermo e raggiunge la quarta ammonizione in campionato che gli farà saltare la partita contro l’Entella. Il Trapani si fa pericoloso in avanti solo al 40° con un colpo di testa che viene bloccato facilmente. Nel secondo tempo la Salernitana riparte con grinta ed al 4° minuto ottiene un calcio di rigore molto dubbio. Ressa in area di rigore, Gabionetta cade e l’arbitro assegna il penalty. Dalla panchina l’allenatore del Trapani Cosmi si sbraccia ritenendo il rigore inesistente e Torrente sembra dargli ragione. Sul dischetto va Gabionetta che effettua un tiro debole e centrale che viene respinto facilmente da Nicolas.

La partita resta sul punteggio di 0-1. La partita nel secondo tempo risulta essere più equilibrata ma è la Salernitana ad essere più pericolosa. Al 65° Torrente prova a stravolgere la partita ed inserisce un attaccante, Coda, al posto del difensore Lanzaro per passare a 3 punte. L’ingresso di Coda riesce a ravvivare la squadra ma il goal stenta ad arrivare, così il mister è costretto ad inserire un ulteriore attaccante: all’80° entra Troianiello al posto del centrocampista Pestrin, passando così alla 4-2-4. La Salernitana tenta il tutto per tutto ma non riesce ad agguantare il pareggio e la partita finisce con la prima vittoria fuori casa del Trapani. E’ la quattrocentesima vittoria per Cosmi in panchina, il Trapani raggiunge il Livorno al 5° posto e si mette a 3 punti dal Cagliari in vetta alla classifica. La Salernitana, invece, incappa nella seconda sconfitta consecutiva e, nonostante la buona partita, il futuro di Torrente comincia ad essere in pericolo.

Il Tabellino

MARCATORI: Citro(T) 4°

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano, Lanzaro(Coda 65°), Schiavi, Trevisan, Rossi, Pestrin(Troianiello 80°), Moro, Bovo, Sciaudone, Gabionetta(Milinkovic 74°), Donnarumma. Allenatore: Torrente

TRAPANI (4-3-1-2): Nicolas, Fazio(Pagliarulo 57°), Scognamiglio, Perticone, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillà, Coronado(Eramo 22°), Torregrossa(Montalto 71°), Citro. Allenatore: Cosmi

 

 

Erasmo Micera

Share