Castellammare di Stabia: ancora un pari per le Vespe

466

juve stabiaPareggio fra Juve Stabia e Cosenza: 1 a 1 il risultato finale con un punto che rappresenta il classico brodino per le Vespe del nuovo mister Zavettieri. I giualloblu, la cui rosa è falcidiata da infortuni, ancora non riescono a centrare un successo in casa. Per il Cosenza un punto prezioso: la squadra di mister Roselli si conferma tetragona anche se avrebbe potuto fare qualcosa in più. Per quanto concerne la Juve Stabia, mister Zavettieri dovrà lavorare tantissimo per trovare un amalgama per la squadra e cercare quanto prima di recuperare alcuni titolari specie a centrocampo. Tanta grinta e cuore per la J.Stabia ma attualmente poca consistenza in attacco e a centrocampo.

La J.Stabia del nuovo mister Zavettieri si dispone con un inedito 3-4-3, mentre il Cosenza risponde con un classico 4-4-2. Tanti assenti nelle fila dei locali per squalifica o infortunio : Nicastro, Bombagi, Maiorano, Ripa, Buondonno, De Risio, negli ospiti out  Ciancio e capitan Caccetta. Da registrare anche che l’attaccante brasiliano Celin della Juve Stabia, in attesa di transfer dall’Ucraina, ha subito un infortunio muscolare che lo terrà fuori per un paio di mesi, rallentando il percorso di recupero iniziato circa tre settimane fa.

Partenza sprint del Cosenza, al 2’ Polak non riesce a disimpegnarsi bene in difesa su un lancio dalla tre quarti, Arrighini ne approfitta ma la sua conclusione di destro a tu per tu con Russo è completamente sbagliata.

E’ il Cosenza che tiene in apprensione la Juve Stabia con le sue  ripartenze, gli uomini di mister Zavettieri sembrano timorosi in avvio specie in difesa. Ritmi davvero bassi. Al 22’ Arcidiacono esce per infortunio muscolare ed entra Vella nella Juve Stabia. La situazione della rosa stabiese si fa preoccupante per la numerosità degli infortuni.

Al 27’ frittata della Juve Stabia in difesa: gran contropiede di Arrighini che i difensori stabiesi non riescono a fermare, Migliorini cerca di intervenire ma sbaglia l’intervento regalando un pallone all’occorrente Criaco che dai 20 metri insacca alla sinistra di Russo. I gialloblù sono in bambola e rischiano di subire  il raddoppio al 30’ con La Mantia, Russo salva. Nel momento migliore dei silani, il pari della Juve Stabia arriva all’improvviso al 33’ con Contessa: cross dalla destra, gran stop in area del Cosenza da parte del difensore  e gran tiro al volo che va nell’incrocio dei pali alla sinistra del portiere. Il pareggio conquista rappresenta una scossa per le Vespe che cercano la supremazia territoriale nel finale di tempo, ma il Cosenza si difende bene dietro. Il primo tempo termina sul 1 a 1. Cosenza sornione in campo e molto concentrato, Juve Stabia un po’ involuta in considerazione del cambio modulo ma rinfrancata nel finale di tempo dopo l’eurogol di Sergio Contessa, una perla del match.

Il secondo tempo inizia con un tegola per la J.Stabia. Al 8’ in uscita cade male il portiere Russo e è costretto ad uscire per un problema al braccio destro. Entra al 10’ il secondo Modesti.  Piove su bagnato per gli stabiesi ormai con la rosa completamente decimata. Il Cosenza ora prova a spingere per cercare il colpaccio. Nei primi 20 muniti della ripresa le conclusioni in porta scarseggiano. La Juve Stabia ora si rintana in difesa ed il Cosenza cerca di mantenere il pallino di gioco in mano.

Al 26’ entrano forze nuove nel Cosenza , Guerriera e Raimondi al posto di Criaco e La Mantia. Roselli prova a vincere il match. Al 27’ l’arbitro grazia Gatto, solo ammonito, per un calcio ad un difensore del Cosenza. Nella seconda parte della ripresa Juve Stabia con 4-4-2 con Cancellotti in difesa e Contessa a centrocampo ed in attacco Gatto e Gomez. Al 41’ Modesti smanaccia un pallone pericoloso in area stabiese. Al 44’ Raimondi per il Cosenza in contropiede sbaglia un facile pallone in attacco.

Nel finale sono tre minuti di recupero. Esce Vella per infortunio ed entra Romeo. Finisce così : 1 a 1.

juve stabia 1

Juve Stabia (3-4-3): Russo 6 (10’st Modesti 6); Polak 5,5, Migliorini 5,5, Liotti 6; Cancellotti 6, Obodo 6, Favasuli 5,5, Contessa 6,5; Gatto 5, Gomez 5, Arcidiacono sv (22’pt Vella 6, 46’st  Romeo sv). A disp.:Modesti, Romeo, Mileto, Carillo, Carrotta, Caserta. All. Zavettieri 6.

Cosenza (4- 4-2): Perina 6; Corsi 6, Tedeschi 6, Blondett 6, Pinna 6,5; Criaco 7 (26’st Guerriera 5,5), Arrigoni 6, Fiordilino 6, Statella 6; Arrighini 6, La Mantia 6 (26’ st Raimondi 5,5 ). A disp.: Saracco, Soprano, Di Somma, Ciancio, Minardi,Ventre,Vutov. All.: Roselli  6.

Arbitro: Fourneau di Roma1  5,5.

Guardalinee: Stazi di Ciampino – Mangino di Roma1.

Marcatori: 27’ pt Criaco (C), 33’pt Contessa (JS).

Ammoniti: Cancellotti (JS), Gatto (JS), Corsi (C ).

Note: spettatori paganti 1012 per un incasso di 8.105 euro. Angoli 3-2. Recupero: 1’pt – 3’+ 2’ st.

Domenico Ferraro

Share